Gustoso e altamente nutritivo: il Latte Nobile

latte-nobile

Ancora un passo in direzione della qualità e della sicurezza del nostro cibo, e in particolare del formaggio: il progetto del marchio Latte Nobile, a garanzia che il latte provenga da animali allevati all’aperto e con il nutrimento di erbe diverse che arricchiscono il prodotto finale. Ne parla un articolo del sito Sale&Pepe.it, firmato da Carola Traverso Saibante:

Qualità del latte non è solo una questione di apporto proteico e di grassi (nel Latte Nobile prevalgono quelli insaturi) ma di equilibrio tra le varie sostanze chimiche ed elementi nutrizionali acquisiti grazie all’ingestione delle varie erbe da parte degli animali. Trifoglio, lentischio, veccia, cumino e menta selvatica, erba medica, lupinella, fleo… ogni erba apporta un contributo diverso di vitamine, omega, antiossidanti, e poi ancora terpeni, polifenoli, flavonoidi, alcoli… e conferisce al latte particolari odori e sapori. Più erbe mangia un animale, più il latte si arricchisce a livello aromatico e nutrizionale. Ben diverso è ciò che arriva dall’allevamento intensivo e dai mangimi concentrati, che danno origine a un latte più scadente, sulla cui composizione e qualità chi produce formaggi ha ben poco controllo.

L’Associazione Latte Nobile Italiano ha creato un Disciplinare che prevede una razione alimentare per l’animale priva di insilati, OGM e integratori e composta per almeno il 70% da erba (minimo cinque diverse essenze) e fieno. Una alimentazione di questo tipo permette di ottenere un latte gustoso e ricco di tutte le componenti nutrizionali.

La scelta di un latte aromatico, nutriente e proveniente da bovini e ovini felici (in libertà e all’aria aperta!) è da sempre la scelta di Cibo Agricolo Libero, per tutte le proprie produzioni, e di Proloco Dol, nella quotidiana ricerca di piccoli artigiani dell’ agroalimentare, il cui rispetto dei cicli naturali e la cura nella realizzazione dell’alimento portano a un prodotto di straordinaria eccellenza e dal gusto unico. Plaudiamo dunque a questo nuovo progetto a tutela dei consumatori,  invitandovi a venire ad assaggiare i formaggi di qualità che Proloco Dol vi propone ogni giorno: una volta sentita la differenza sarà difficile tornare indietro!

i-meravigliosi-caci-di-proloco-dol

“Canzoni Sparecchiate”: martedì in musica… da tavola… da Proloco DOL!!!

Canzoni Sparecchiate da Proloco DolProloco DOL (Di Origine Laziale) ha riaperto ufficialmente ieri, dopo una breve pausa, per proporci anche quest’anno i suoi squisiti prodotti, tradizionali e tipici,  selezionati direttamente sul territorio, allo scopo di valorizzarli e tutelarli (salvaguardando la biodiversità della produzione agroalimentare).

Questa sera (martedì 10 gennaio) DOL vi invita a una prima gaudente iniziativa per iniziare bene il 2017! Per appagare (più sensi del solito) vi aspettiamo con una cena in musica, in compagnia delle Canzoni Sparecchiate del duo Rufo Galati.

rufo-galatiLa calda voce di Virginia Rufo e la chitarra di Giufà Galati ci proporranno, come recita la pagina Facebook dell’evento, “un’ora abbondante di musica tra prelibatezze e succulenteria…“.

L’appuntamento è dunque per oggi dalle ore 21 alle ore 22:30 circa, in via Domenico Panaroli 35, a Centocelle.

Caldamente consigliato prenotare telefonando al numero 06-24300765 (Proloco DOL)!

dol

Proloco Dol chiusa giovedì 8 dicembre

ddol

Informiamo che Proloco DOL in via Domenico Panaroli, 35 domani giovedì 8 dicembre resterà chiusa.

Per tutti gli altri giorni di questo periodo pre-natalizio l’orario resterà inalterato, con apertura dalle 9 del mattino fino … a notte! E chiusura domenicale. L’allestimento di Proloco Dol in questi giorni è arricchito da tante bontà natalizie di straordinaria qualità: un ottimo momento per passare!

Degustazione natalizia nella Bottega del Gusto DOL

dol-natal

La bottega di DOL – Di Origine Laziale, aderisce a IMBOCCA – Degusta il tuo quartiere, tour enogastronomico della Capitale ideato da Deacomunicazione Eventi e Ciak si cucina web-tv: l’iniziativa prevede un’offerta di particolarissime degustazioni natalizie a prezzi assolutamente promozionali.

Fino a domenica 4 dicembre il tour interesserà otto locali del quartiere Centocelle, tra cui proprio la Bottega del Gusto di Via Domenico Panaroli, 35, già vestita a festa e piena di prodotti natalizi di origine laziale, garantiti nel gusto e nella qualità.

Il menu della degustazione di DOL prevede un ricco plateau di pregiati formaggi caprini del Lazio: Caprino nobile, Marzolina, Colonne del Bacucco e Candidum, accompagnata da un calice di champagne a scelta (ben tre sono le referenze a disposizione). Per finire con una degustazione di panettone artigianale, tutto al costo di 16 euro. L’occasione è ghiotta, vi aspettiamo fino a domenica!

Indicazione di origine: ora anche per latte e prodotti lattiero-caseari

chee

Una scelta di Trasparenza per riconoscere la Qualità: l’Unione europea non si oppone all‘indicazione di origine obbligatoria per il latte e i prodotti lattiero-caseari, richiesta dall’Italia. Secondo un articolo de Il Punto Coldiretti

Il provvedimento riguarda l’indicazione di origine del latte o del latte usato come ingrediente nei prodotti lattiero-caseari che dovrà essere indicata in etichetta con:
a) “paese di mungitura: nome del paese nel quale è stato munto il latte”;
b) “paese di condizionamento: nome della nazione nella quale il latte è stato condizionato”
c) “paese di trasformazione: nome della nazione nella quale il latte è stato trasformato”.

Qualora il latte o il latte usato come ingrediente nei prodotti lattiero-caseari sia stato munto, condizionato e trasformato nello stesso paese, l’indicazione di origine può essere assolta con l’utilizzo della seguente dicitura: “origine del latte: nome del paese”.

L’entrata in vigore della nuova etichettatura avverrà probabilmente dal gennaio 2017. La maggiore informazione sul prodotto gioverà a tanti prodotti locali di qualità, tra cui gli amati formaggi di Cibo Agricolo Libero (il conciato romano stagionato aromatico, la toma a pasta semimolle con crosta liscia edibile, il candidum, la pasta acida, la formaggella con florescenze stagionali, la ricotta) da latte crudo biologico.

Infatti l’indicazione di origine sbarrerà la strada al falso Made in Italy, valorizzando i veri formaggi del bel paese che nel 2015 hanno raggiunto il fatturato di 2,3 miliardi. L’allevamento da latte resta l’attività economicamente più rilevante dell’agroalimentare italiano.

Proloco Dol: conoscere per gustare

gambero

Stavolta è il blog del Gambero Rosso a citare Proloco Dol, in un articolo di Eleonora Baldwin, nota food writer italo-americana.

Proloco Dol è in cima ad una lista di locali romani con “i più alti standard di qualità del pranzare”: sono diciotto, tutti situati nella periferia est di Roma, nei quartieri di Centocelle, Quadraro e Torpignattara.

Intelligenza imprenditoriale dietro al “ristorante/negozio di specialità gastronomiche” famoso per il formaggio locale, le carni affumicate e i beni in bottiglia, Vincenzo Mancino ha aperto Proloco Dol con l’intento di portare i prodotti laziali della migliore qualità ai residenti della periferia meno opulenta.

Nello stesso nome del locale l’autrice coglie la vocazione informativa di questo “shop/bistrò” pensato per chi ama consumare cibo locale di eccellenza, i Locavori che danno il titolo al nostro blog!

Ringraziamo il Gambero Rosso ed Eleonora Baldwin e vi invitiamo da Proloco Dol in Via Domenico Panaroli, 35 a conoscere e… assaporare.

Proloco Dol è anche una ghiotta pizza pluripremiata!

schermatapizza2Pizza, chi può farne a meno? I veri intenditori cercano la qualità della migliore tradizione, a volte sposata all’innovazione che solo i più esperti pizzaioli sanno indovinare.

Il Sole 24 Ore dedica un articolo della rubrica Food24 alle Pizze d’eccellenza, citando i Tre Spicchi Gambero Rosso e i talentuosi cui sono stati assegnati.

Pro Loco Dol e Pro Loco Pinciano figurano tra quanti hanno ottenuto i Tre Spicchi Gambero Rosso per la categoria Pizza all’Italiana, solo dieci pizzerie in tutto il paese. E permetteteci di ricordare che Pro Loco Dol si vede attribuire i Tre Spicchi Gambero Rosso per il secondo anno consecutivo.

Non resta che assaggiarla! La pizza romana di Pro Loco Dol vi aspetta tutte le sere in Via Domenico Panaroli, 35, a Centocelle. Fino all’ultimo spicchio…