Una Pasqua BUONA!

proloco trastevere pasqua

Questo aprile pieno di feste e ponti lo abbiamo aspettato a lungo e siamo arrivati agli ultimi giorni per organizzare… Vi giunga dunque il nostro invito per trascorrere insieme una mattina di Pasqua all’insegna della genuinità e della tradizione!

Parliamo naturalmente della Colazione di Pasqua organizzata da Proloco Trastevere. Protagonista assoluto il mondo D.O.L. che mette in tavola le proprie materie prime a chilometro zero, prodotti custodi dell’artigianalità gastronomica laziale. Queste materie prime a Pasqua diventeranno ingredienti e pietanze di un menù davvero speciale!

Ma dove lo trovate il vero Casatiello fatto in casa se siete a corto di parenti partenopei? 😉 E l’ottima corallina di Montefiascone, prodotta con il 30% di lardello? E i pici fatti a mano con le migliori qualità del grano duro, saltati con tutti gli ortaggi della primavera? (i “vignaroli”, in romanesco, erano i contadini che vendevano frutta e verdura)

Come potete vedere di seguito, il menù è lungo e prevede anche alternative vegetariane alle pietanze di carne e ai salumi. Leggetelo tutto e fatevi tentare da una Pasqua golosa nel cuore di Roma! Proloco Trastevere, in Via G.Mameli 23, vi aspetta domenica 21 aprile (che è anche il Natale di Roma!!) alle ore 12. Però, magari… prenotate prima 🙂

Dol Pasqua 2019

 

Annunci

DOL a Città della Pizza 2019

pizza italiana PROLOCO TRASTEVEREPrendete nota, tra 8 giorni inizia il più grande evento dedicato alla pizza! Si tratta della terza edizione de La Città della Pizza e si svolgerà da venerdì 12 a domenica 14 dentro i 6000 metri quadri di Ragusa Off, a Roma.

Ne saranno protagonisti alcuni tra i migliori pizzaioli di tutta Italia, rappresentanti di scuole diverse. Sono stati scelti accuratamente da Emiliano De Venuti, ideatore de La Città della Pizza e CEO di Vinòforum, dai giornalisti enogastronomici Luciano Pignataro, Luciana Squadrilli, Tania Mauri e dal maestro pizzaiolo Stefano Callegari.

Nel corso dell’evento, tanti operatori appassionati si confronteranno su tecniche, lievitazione, eccellenza agroalimentare legate a questa tradizione nostrana. E il pubblico potrà “sfiziarsi” conoscendo interpretazioni diverse di questo cibo simbolo dell’Italia.

Anche noi di DOL amiamo la pizza: sempre proposta nei locali Proloco, si può dire che faccia parte della nostra storia. Le foto nella pagina sono della pizza di Proloco Trastevere: a lunga lievitazione e cotta a legna, la pizza di Simone Raponi rispetta la tradizione ma suggerisce anche un’esperienza gourmet! Infatti viene arricchita dalla nostra selezione di salumi e formaggi laziali, che la rendono eccezionale, e che forniamo anche ad altre pizzerie di fiducia, come ad esempio 180G.

Dunque a Città della Pizza 2019 saremo presenti anche noi di DOL con uno stand all’interno della Sezione Emergente Chef e Pizza. Vi potrete trovare, in tutti e tre i giorni di evento, la nostra selezione di prodotti, assolutamente necessari per una pizza gourmet!! Avremo anche la possibilità di vendere al pubblico, per chi vuole sperimentare gustose guarniture D.O.L. … 😉  Vi aspettiamo.

 

Città della Pizza – INGRESSO GRATUITO

12 aprile dalle 18:00 alle 24.00

13 aprile dalle 11.00 alle 24:00

14 aprile dalle 11.00 alle 22:00

pizza italiana Proloco Trastevere

 

FORMATICUM: promuoviamo chi salvaguarda la qualità

Formaticum conferenza stampa

L’attesa conferenza stampa di FORMATICUM, mostra mercato di realtà casearie italiane, ormai ai blocchi di partenza, ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di ieri presso la sala grande del ristorante Proloco Trastevere.

Ha fatto gli onori di casa Vincenzo Mancino di DOL, mentre era assente per motivi deontologici l’altro organizzatore, La Pecora Nera Editore, la cui mission è valutare e recensire i prodotti esposti alla fiera. Erano presenti alla conferenza due dei produttori che parteciperanno all’evento del 23 e 24 febbraio. Altro relatore della conferenza era Domenico Villani di ONAF, Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio.

Una prima edizione con una grande aspirazione

Vincenzo Mancino non ha nascosto la propria emozione per questa prima edizione. Ha evidenziato l’importanza del dare voce agli allevatori produttori, categoria di espositori selezionata per la manifestazione. Persone che si prendono cura dei propri animali ogni giorno, anche a Natale, e, quando occorre, di notte, “come dei familiari”; poi ne trasformano il latte. Una moltitudine di piccole realtà della penisola che  FORMATICUM vorrebbe abbracciare.

Domenico Villani ha evidenziato come si tratti di un evento particolarmente significativo perché unico nel centro sud: proprio in quest’area le realtà produttive, anche di ottimo livello, ricevono ancora poca attenzione. ONAF, partner della manifestazione, nelle due giornate di evento organizzerà sei seminari proprio per accrescere la conoscenza del formaggio dal punto di vista della qualità.

L’importanza della materia prima

Vincenzo Mancino ha rimarcato la coincidenza con l’attualità delle proteste dei pastori sardi, che ancora una volta rivendicano la dignità del primo anello della filiera del formaggio, e del cibo in generale. Chi produce la materia prima è spesso ignorato e, di conseguenza, sfruttato.

Anche il giornalismo enogastronomico è sempre focalizzato sul prodotto finale e non rende abbastanza conto delle storie dei produttori, il cui lavoro determina la qualità organolettica e la bontà del prodotto. Queste storie esistono, facciamole conoscere, ha detto Vincenzo, e ne ha voluto dare un anticipo ieri dando voce a Marco Borgognoni de La Piccola Formaggeria Artigiana e a Stefano Tozzi e Zsuzsanna Komaroni di Le Caprette di Zsù.

Nei loro racconti l’impegno quotidiano ma anche la precisa scelta di garantire il benessere animale e di utilizzare (per lavorazione e confezionamento) fibre naturali evitando plastiche. E ancora, l’occasione di trainare lo sviluppo di piccoli borghi, e, perché no, di innovare la tradizione casearia locale, come nel caso dell’erborinato di pecora prodotto da Marco.

Aspettando Formaticum…

I formaggi che troveremo a Formaticum non sono merci, sono prodotti alimentari realizzati da persone come loro, prodotti salubri con un prezzo equo. Ci regalano gusti intensi e non comuni e… non scaricano costi ambientali o sociali sulle spalle della collettività. Diamo spazio a questo modo di creare il cibo e il beneficio sarà di tutti.

conferenza stampa FORMATICUM

 

 

Un premio “Emergente” a Proloco Trastevere!

proloco trastevereQualche giorno fa Proloco Trastevere ha ricevuto una visita illustre e molto gradita. I visitatori erano Luigi Cremona e Lorenza Vitali, critici gastronomici di alto livello, professionisti “dal fiuto implacabile” ha scritto qualcuno.

Una missione: valorizzare il futuro del Food…

Forti di una esperienza nel settore ultraventennale, sono i fondatori di WItaly e anche gli ideatori e coordinatori del Festival della Gastronomia. Le loro attività sono fortemente orientate al talent scouting: i due esperti gastronomi infatti cercano e trovano in tutta Italia giovani promesse dell’ambito Food.

Il Festival della Gastronomia è una manifestazione che si svolge tra Roma e Milano da fine ottobre a fine novembre, dopo lunghe selezioni per aree geografiche. Il Festival è caratterizzato dai premi Emergente Sala, Emergente Chef e Emergente Pizza dedicati agli under 30.

Sono dunque venuti a Proloco Trastevere, la nuova vetrina dei prodotti migliori del Lazio, ultima avventura di Vincenzo Mancino.  Scrive Luigi Cremona, sul suo profilo Facebook, del terzo Pro Loco nato a Roma:

nel nuovo locale di Trastevere si replica in meglio con un ambiente ancora più intrigante, pieno di spazi conviviali arredati in stili vari e piacevoli.

…e premiare la bontà

L’attenzione però va subito al cibo, in particolare alla pizza alla pala proposta tutte le sere, e al nostro pizzaiolo Simone Raponi al quale Luigi Cremona ha

consegnato il bel premio di Emergente Pizza, non arrivato a tempo all’evento di Roma.

Il post si conclude con i complimenti alla bella madrina di Pro Loco Trastevere, Elisabetta Guaglianone, l’attivissima moglie di Vincenzo Mancino, che segue da vicino l’avvio di questo nuovo locale.

Ringraziamo di cuore Luigi Cremona e Lorenza Vitali del premio e soprattutto dell’attenzione che ci hanno dedicato, con la loro straordinaria professionalità e i loro modi caldi e diretti che, ci sia permesso di dire, ben si accordano allo stile accogliente e genuino di D.O.L..

proloco trastevere

Un brindisi a Natale e il Cenone di Capodanno con Proloco Trastevere

L’anno sta per finire, è tempo di bilanci: non siate troppo severi, i migliori risultati spesso si ottengono da periodi difficili che poi offrono spunti per grandi idee e belle novità. Anche per noi di D.O.L. è stato un anno ricco di novità e sfide, che ci ha reso orgogliosi del lavoro fatto e della fiducia che ci fate sentire ogni giorno.

Questo Natale vogliamo dire grazie a tutti voi e a tutte le piccole imprese artigiane della gastronomia che collaborano con noi e ci permettono di offrire i grandi prodotti della selezione D.O.L.. 

Vi aspettiamo per un brindisi di Natale, e sì noi alle tradizioni ci teniamo! In via Goffredo Mameli 23 potrete trovarci in questi giorni e orari:

  • 24 dicembre APERTI solo a pranzo con cucina;
  • 25 dicembre APERTI dalle ore 18 per l’aperitivo e poi pizza a cena, vi aspettiamo per brindare insieme!
  • 26 dicembre APERTI a pranzo e cena. Il bar è sempre aperto per coccolarvi con torte e cioccolata calda e dalle 18 alle 20 sfizi e cocktail per il nostro aperitivo, a seguire cucina e pizzeria come di consuetudine!

E poi vi invitiamo a passare il Capodanno da Proloco Trastevere, un momento per stare insieme, per gustare del buon cibo, per salutare con un sorriso e tanto ottimismo questo 2019. Per il cenone non faremo mancare la cucina di qualità, piatti della tradizione e ingredienti della selezione D.O.L.

Insomma vi aspettiamo con un vero menu gourmet! Avete capito bene, ci piacciono i festeggiamenti. Ma, più di ogni altra cosa, ci piace festeggiare insieme…a VOI! 😉  Ancora auguri, da DOL !!

 

 

 

La qualità e il gusto dei prodotti D.O.L. anche a pranzo

La scorsa settimana Roma Today ci ha dedicato ancora uno spazio, annoverandoci tra sette locali romani cui mangiare bene anche a pranzo: la definizione di Francesca Demirgian per i ristoranti presenti in questa top seven è “intimi, accoglienti, sfiziosi e dove la qualità è di casa, che secondo noi vale la pena provare all’ora di pranzo“.

Al numero uno, in fondo alla top seven, c’è proprio Proloco DOL con i suoi tre indirizzi urbani che ci rendono particolarmente raggiungibili:

Uno a Centocelle, uno in zona Pinciana e il terzo (il più recente) a Trastevere. Se il tuo ufficio si trova in uno di questi 3 quartieri romani, beh, il gioco è fatto. I Proloco DOL sono dei locali accoglienti, molto familiari, dove i prodotti di qualità (tutti provenienti da piccoli produttori del Lazio) sono al centro, perché Vincenzo Mancino – fondatore di DOL – ha voluto valorizzarli portandoli in tavola. Dalle calde zuppe e vellutate ai taglieri di salumi e formaggi, ma anche pasta, secondi di carne e tanto altro.

Ringraziamo Roma Today e Francesca Demirgian per averci scelti e segnalati! E cogliamo l’occasione per raccontarvi i nostri pranzi.

La cucina a Proloco Trastevere, ad esempio, apre alle 12 e chiude alle 15. Ottima soluzione per un pranzo di lavoro o semplicemente… per gratificarsi a fronte delle fatiche della giornata! Per chi va un po’ più di fretta non possiamo che consigliare i nostri classici taglieri con prodotti del Lazio selezionati da D.O.L. nel corso degli anni, come i salumi da suini autoctoni dei Monti Lepini e Reatini. Naturalmente ne fanno parte anche i formaggi di Cibo Agricolo Libero, realizzati con latte ovino crudo biologico. Come il Candidum, formaggio a pasta morbida, con i suoi piacevoli sentori vegetali e di frutta secca. O il Fico Nobile, a pasta semi-dura prodotta con caglio vegetale, avvolta in foglie di fico, e il LatoXlato, a pasta semi-dura, con i caratteristici aromi di latte e burro fuso mescolati a un sentore vegetale.

Si tratta di antiche ricette laziali, come quella dell’ormai rinomato Conciato di San Vittore, tutte sapientemente usate dalle detenute formate nell’ambito del carcere di Rebibbia e regolarmente assunte e retribute. Ma, a Proloco Trastevere, di Rebibbia potete gustare anche i polli biologici (allevati nel cortile interno del carcere), magari per un ottimo brodo che ci riscaldi stomaco e cuore in questi primi giorni di temperature invernali… Insomma, se c’è da valorizzare un buon progetto e un ottimo prodotto… DOL c’è! Premiateci e premiatevi venendo ad assaggiare i nostri piatti, a cena e a pranzo, non ve ne pentirete 🙂

Inaugurazione, fiere ed eventi: gli appuntamenti Proloco e D.O.L.!

Fine settimana ricco di appuntamenti per voi e per noi!

Partiamo subito con l’inaugurazione ufficiale di Proloco Trastevere sabato 24 novembre! Dopo la cena degustazione di lunedì 12 non vediamo l’ora di incontrarvi nella nuova “casa” in via G. Mameli 23, con un brindisi e tanti buoni assaggi della migliore selezione D.O.L.e Cibo Agricolo Libero. In più potrete assaggiare le pizze a lunga lievitazione cotte a legna, delizia per il palato. Naturalmente non mancherà un calice offerto da noi e, per chi vorrà continuare ad assaporare la selezione di vini del Lazio non dovrà far altro che chiedere e… gli sarà DATO 🙂

Saranno presenti anche alcuni produttori che da tempo collaborano con noi e che fanno parte della grande famiglia a filiera corta della distribuzione D.O.L., disponibili come sempre a rispondere alle vostre curiosità.

Ci auguriamo che Proloco Trastevere possa diventare un luogo di incontro e di scambi, di serate fra amici e, soprattutto, di ispirazioni gastronomiche nel segno della tradizione, per dirla con le parole di Vincenzo Mancino:

Ultimamente la tradizione tende a essere messa da parte, assumendo ruoli tmarginali o completamente assenti. La nostra idea invece, che da anni portiamo avanti con enfasi, passione e duro lavoro, è che la tradizione abbia un ruolo fondamentale all’interno della cucina in cui territorio, persone e materia prima concorrono alla realizzazione di un unico importantissimo fine: promuovere l’eccellenza della nostra regione tutelando le piccole aziende e gli artigiani dell’enogastronomia.

Inoltre vi segnaliamo l’evento Mercato Mediterraneo, che avrà luogo da 23 al 26 novembre presso la Fiera di Roma: un Expo B to B con  il meglio della filiera agroalimentare dell’area geografica intorno al Mediterraneo. Lunedì 26 sarà, fra le altre cose, una giornata dedicata al vino , al latte e ai suoi derivati in cui sarà presente Vincenzo Mancino con un seminario dal titolo “Le forme del latte dalla Mesopotamia al Digitale” in cui si parlerà della storia del formaggio, ma anche di standard di qualità e di progetti agroalimentari sostenibili e inclusivi, aprendo il dibattito alle scelte necessarie di produttori e consumatori, per un futuro comune vivibile.

Insomma vi aspettiamo sabato 24 dalle ore 18.30 in via Mameli 23 per brindare all’apertura di Proloco Trastevere e, in particolare con gli addetti ai lavori ma non solo, lunedì 26 in Fiera a “Mercato Mediterraneo”.

Si prega di indossare il vostro sorriso migliore! 🙂