Proloco Dol: un viaggio attraverso il Lazio senza abbandonare il proprio tavolo…

Proloco Dol

Per quanti fossero tornati dalle vacanze estive, da viaggi, o per chi per voglia o necessità fosse stato costretto al lavoro o senza soldi in casa: nel quartiere romano di Centocelle a via Domenico Panaroli 35, si può “intraprendere un viaggio attraverso il Lazio, senza abbandonare il proprio tavolo”.

Ringraziamo e segnaliamo la recensione di Agrodolce.it su Proloco Dol che parla dei nostri prodotti e del lavoro di ricerca e qualità che potrete verificare direttamente grazie al nostro menù:

Un pasto ideale può partire con i taglieri di formaggi e salumi e proseguire con la pizza: le classiche sono ottime, ma è con gli abbinamenti più creativi che il forno Dol si esprime al meglio. Imperdibile, quando in menu, la 4 formaggi dolosi e composta di pere, così come la versione con pancetta di Mangalitza e albicocche flambate al brandy. Tra i piatti proposti c’è anche uno profumato baccalà con olive, cipolle e pomodori, un colossale stinco di maiale alla birra accompagnato da patate e polpette al sugo come tradizione comanda. Si beve naturalmente laziale con (tra gli altri) Birra del Borgo, Birrificio Aurelio e Turan.

Proloco Dol, bottega del gusto “di origine laziale” è aperto dal mattino fino a mezzanotte, dal lunedì al sabato, ricordando che le nostre pizze in teglia sono disponibili solo in serata. Si consiglia di prenotare per avere la garanzia di “gustare” questo viaggio che sono le nostre tavole!

Fonte: Agrodolce

Di birra in birra… in formaggio! Foto e racconti

Partiamo dagli scatti della presentazione della TabernALE di venerdì scorso 4 maggio. Una splendida galleria fotografica realizzata da Michele Saravo racconta – purtroppo per chi non c’era – una serata divertente e gustosa  all’insegna della birra  dedicata a TABERNA da Birra del Borgo… Gli amici di BdB peraltro stanno per compiere gli anni. Così di click in click dai social ai siti siamo finiti su Beer Travels che organizza la gita al Borgo in maniera assolutamente ecologica col pullman per il 27 maggio. E continuando a navigare su Beer Travels abbiamo ritrovato un piacevolissimo post di Simone Reggi che a marzo descriveva questo gustosissimo (e assolutamente in tema) appuntamento di cui vi riportiamo alcune parti… di gusto!
Una Domenica tutta laziale, quella appena passata, ma senza aquile e bandiere bianco azzurre, ma con buona birra, formaggi, e appassionati di birra.
Infatti, la degustazione organizzata Domenica 11 marzo dallo staff di Beer Travels ha dato la possibilità di far conoscere a circa 40 partecipanti, tre delle migliori birre presenti nel Lazio abbinate a tre tipologie di formaggi, tutti e tre provenienti da caseifici del Lazio.
Con il locale dell’enoteca 13 gradi, situata in zona Garbatella (Roma) ha fare da cornice al rincorrersi di fermentazioni birrarie e casearie, il tutto è iniziato con la Ultrasonica del birrificio Turan, abbinata a uno stracchino di Capra di Viterbo, un’ abbinamento particolare ma molto gradevole, giacché la Ultrasonica del birrificio di Montefiascone, con il suo generoso carico di luppolo regala profumi di erbaceo, fiori bianchi, e fieno che s’intrecciano bene a un dolce che ricorda il miele, dovuto dai malti; un birra a metà, quasi più dolce che amara (è infatti una Golden Ale ultralupploata e non una IPA), un dolce che, senza essere stucchevole riesce a coprire la parte “strong” del luppolo, cioè la pronunciata astringenza e un amaro importante, che rispunta fuori solo quando la sorsata arriva in fondo al palato. Un ottima birra, luppolata, ma incredibilmente non amara, che ha saputo sottolineare il dolce del formaggio molle di capra, con un pizzico di acido che Vincenzo, della bottega del gusto (DOL) ha saputo raccontare, incuriosendo gli spettatori .
Seconda protagonista della giornata è stata la Francigena del neonato birrificio Itineris, una Triple dal colore ambrato, un grado alcolico significativo, forti sentori di malto al naso e in bocca e un corpo non imponente, che non la avvicina del tutto allo stile di appartenenza, ma la rende sicuramente “dangerouse drinkable” come hanno potuto notare gli ospiti, iniziando a sentire gli effetti solo dopo il primo bicchiere. Una birra, da bere a secchiate, sicuramente la più amata della giornata. A questa Belgian Ale nostrana è stato abbinato il Buono della Tuscia, un formaggio a pasta semi molle fatto con latte di mucca e dal sapore più intenso del precedente formaggio, che, come spiegava ancora Vincenzo, è adatto sicuramente ad accompagnare una birra più importante come la Francigena.
Ultima rappresentante della maestria dei birrai laziali è stata la Neverending, una Stout di un altro giovane birrificio, in altre parole Free Lions, che si è presentato e raccontato al pubblico con il suo giovane ma già esperto birraio. La stout in questione è una classica stout anglosassone, dal colore quasi impenetrabile, una bella schiuma, e forti sentori di tostato, caffè, cioccolato e liquirizia e un retrogusto lungo, così lungo da dare il nome alla birra, Neverending appunto; e a contrastare il corpo e i sapori così intensi della birra ci poteva pensare solo che un pecorino, anch’esso portato dalla Bottega del Gusto; abbinare una stout ad un formaggio, non è cosa semplice, ma il pecorino di Venteiano, un pecorino morbido prodotto nel nord del Lazio e lasciato maturare nelle grotte di Venteiano sembra aver fatto bene il suo lavoro, purtroppo non ho avuto modo di provare l’abbinamento, ma dai commenti dei partecipanti sembra che l’abbinamento è stato più che azzeccato.
Ma dopo tutti questi sapori, tra birre fermentate e la fermentazione dei formaggi, non ci poteva che stare un dolcetto finale!
Infatti le ciambelline alla birra, gentilmente offerte da due partecipanti alla degustazione hanno permesso a tutti di svuotare le ultime birre rimaste, una “sforzo” che tutti hanno fato moooolto volentieri.
Un grazie ancora all’enoteca 13 gradi che ci ha ospitato, a Vincenzo di DOL e ai suoi formaggi, ai birrai e alle loro birre, ma soprattutto a voi amanti della birra artigianale.
E noi? Ci vediamo da DOL (via D. Panaroli 6 a Centocelle) e al Territorio (Via Felice Anerio 11 al quartiere Africano).

DOL & Birra del Borgo a Casa e Bottega: Formaggi e Luppolo, I Love You (16 febbraio)

Casa & Bottega, via dei Coronari 183

 

Giovedì 16 febbraio, presso Casa e Bottega a Via dei Coronari 183 dalle ore 20:30 i formaggi di D.O.L. si sposeranno con le Birre del Borgo! Come recita la locandina/menù:

“un escursus tra i sapori e gli abbinamenti dei formaggi di Vincenzo Mancino e le Birre artigianali del Borgo. Una fusione di gusti unici, insoliti e speciali”.

Cliccate QUI per la locandina, il menù, le informazioni per partecipare e… aspettare di degustare con noi “Formaggi & Luppolo, I Love You”

Scatti Di Origine Laziale all’Oyster Day!

Per chi non c’era… e non ha potuto degustare la serata dell’Oyster Day 2012… vi lasciamo le foto così la prossima volta ci pensate due volte a non venire!

Per le foto grazie a Marco Cenci! Per la serata agli amici di Birra del Borgo e a tutti gli altri che hanno partecipato, preparato, mangiato, degustato, raccontato, assaporato…

Dal racconto di Birra del Borgo:

E’ stato davvero entusiasmante vedere lo staff della Taberna di Palestrina all’opera per preparare la mega-spaghettata con le ostriche brassate (piu’ l’aggiunta estemporanea di mollica saltata al luppolo, la ciliegina sulla torta) e le bruschette con le telline. Vincenzo Mancino di Dol poi e’ stato letteralmente preso d’assalto… per i suoi fantastici formaggi affinati nelle trebbie e la pancetta cotta nella Duchessa.

 

Domani: Oyster Day, ovvero… “perle ai porci” e non poteva mancare tutto il nostro gusto Di Origine Laziale!!

Domani sarà l’Oyster day, e come recita il post di Birra del Borgo…

Il 21 le perle le diamo ai porci ma le ostriche ce le mangiamo noi!

Eccovi il post di presentazione. Cosa aggiungere? Che ci vediamo domani!

Quest’anno, in occasione della cotta della Perle ai Porci, la nostra Oyster Stout, abbiamo deciso di fare le cose in grande… ma anche buone, pulite e giuste! Brasseremo la nostra birra aggiungendo circa 40 chili di ostricheprovenienti dalla Francia, ma anche una ventina di chili dibivalvi decisamente più’ a chilometro zero: le Telline del Litorale Romano, primo presidio ittico di Slow Food nel Lazio (sperando in condizioni meteorologiche favorevoli e in una pesca fortunata).

La giornata – organizzata in collaborazione con Slow Food Lazio – sarà quindi anche l’occasione per parlare dei temi di biodiversità e del consumo consapevole di pesce e molluschi, oltre che per assaggiare altri prodotti tipici del territorio laziale tutelati da SlowFood. Ci sarà modo naturalmente anche di bere qualche birra alla spina e – per consumare la grande quantità di ostriche e frutti di mare – abbiamo chiesto ai ragazzi della Taberna di Palestrina di venire a cucinare da noi. Sarà una spaghettata informale, una ajo e ojo tra amici… con aggiunta di ostriche! Non potranno mancare le bruschette con le telline, mitico piatto del litorale laziale.

Il ricavato dei piatti cucinati dalla Taberna – con un contributo minimo di 5 euro a piatto – sarà devoluto al progetto Mille orti in Africa della Fondazione Slow Food per la Biodiversità, percreare mille orti nelle scuole, nei villaggi e nelle periferie delle città di 25 Paesi africani.

E se avrete ancora fame, ci saranno diversi “stand” di produttori laziali selezionati da Slow Foodche proporranno i loro prodotti in abbinamento alle nostre birre.

Tra questi ci saranno:
(…)

Dol Di Origine Laziale – Roma: formaggi affinati nelle trebbie e guanciale cotto nella birra

(…)

PER INFO CLICCATE QUI:

http://www.birradelborgo.it/it/birre/scheda/28/perle_ai_porci

Serata Surreale e Formaggi di Natale DOL…

Grandissima la serata a Palestrina con gli ospiti della Taberna… Per chi non c’era qualche scatto per rimpiangere l’assenza con le foto di Marco Cenci e delle foto di Birra del Borgo!

Esaltazione pre-natalizia di formaggi e sapori Di Origine Laziale

 

Oggi serata surreale a Palestrina! Apriremo la mia nuova affinatura… birra di natale chiama formaggio di natale …. e noi lo abbiamo fatto!!!!!

tabernale_marco_cenci-14Oggi l’appuntamento prenatalizio con Birra del Borgo e DOL in Taberna a Palestrina!

‘sta sera apriremo la mia nuova affinatura… birra di natale chiama formaggio di natale …. e noi lo abbiamo fatto!!!!! non vediamo l’ora!!!!!!!

Infatti ‘sta sera da Centocelle ci sposteremo a Palestrina per una serata di sapori culinari ed abbinamenti con le Birre del Borgo! Sapori da riscoprire, da vivere, da gustare…

E come scrivono sul loro sito…  sicuramente la degustazione più importante dell’anno in TABERNA.

Come recita il programma…

La serata, organizzata per il 19 dicembre, avrà un menù interamente dedicato al mondo della birra e al mondo della ReAle, simbolo del birrificio di Borgorose.

mondo_su_reale

Ma veniamo al programma della serata guidata da Leonardo Di Vincenzo, Alfredo Colangelo e Vincenzo Mancino:

Noci fritte in pastella di My Antonia e Enkir

Fonduta di formaggi con pane di farro ai 3 pepi.

-Abbinati alla SurReAle, ReAle fermentata naturalmente in botte.

Ravioli di luppolo con cipolla rossa caramellata e burrata

-Abbinati alla ReAle in fusto

Tagliolini al timo agli agrumi

-Abbinati alla ReAle Anniversario 6 in fusto

Controfiletto di manzo in crosta di pane all’Enkir e olio al luppolo

-Abbinati a ReAle Extra in bottiglia

I formaggi di Vincenzo Mancino di D.O.L.

-Abbinati a KeTo ReAle in cask

Tra i formaggi selezionati per noi anche uno speciale affinamento in foglie di tabacco e ReAle.

Serata imperdibile È richiesta la prenotazione. Prezzo 35 euro.

TABERNA
Vicolo del Duomo, 49
00036 – Palestrina
0695270920
info@taberna-palestrina.it