Cibo Agricolo Libero, un’opportunità di gusto, rispetto e passione!

ristretti orizzonti con Cibo Agricolo Libero

“Potevo contribuire a creare un’opportunità di lavoro serio per quelle donne che avevano voglia e meritavano di poter riscattare la propria difficile situazione”. Detto fatto, grazie a un investimento totalmente privato e a fondo perduto e con l’aiuto della direttrice di Rebibbia, Ida Del Grosso e degli agronomi Giulia, Michele e Luigi, Mancino (NdR. Vincenzo Mancino di Proloco Dol) ha dato avvio alla creazione del caseificio: Cibo Agricolo Libero nell’area della pulcinaia, appena sgomberata dai pulcini per farli crescere all’aperto.

Questo uno stralcio del bell’articolo dedicato alla presentazione del progetto Cibo Agricolo Libero, dove, al Circo Massimo di Roma, Vincenzo Mancino di Proloco Dol ha potuto narrare la sua idea tramutata in realtà: un connubio tra sapori (ottimi formaggi), iniziativa sociale e rispetto per il lavoro, l’impegno e il contributo di passione delle detenute del carcere di Rebbibia.

Per saperne di più consigliamo la lettura completa dell’articolo di “Ristretti Orizzonti” dedicato al mondo carcerario: Roma: “Il mio campo libero”, formaggi “Dol” (di origine laziale) a Rebibbia femminile

I formaggi di Cibo Agricolo Libero li potete trovare tutti i giorni da Proloco Dol e per rimanere sempre aggiornati, questo il link alla pagina facebook del progetto: https://www.facebook.com/Cibo-Agricolo-Libero-1510084422624317/

Annunci

Un nuovo design per il blog Di Origine Laziale

pulsanti-DOL

Il blog D.O.L. (Di Origine Laziale) cambia aspetto, ma non i contenuti! Tra le novità scopri attraverso la colonna laterale destra i pulsanti che rimandano a tutti gli articoli (dal blog di culinaria fino al TIME!) che parlano dei nostri prodotti, dai formaggi, ai salumi, dolci, vino e tanto altro. Con la consapevolezza che la trasparenza del nostro lavoro è un valore aggiunto oltre ai principi che ispirano le nostre scelte a partire dalla filiera cortaKm zero, per favorire la conoscenza e la fruizione dei prodotti del territorio e la tutela di tutte le aziende tradizionali e degli artigiani dell’enogastronomia, fino allo sviluppo di forme di agricoltura ecocompatibile.
Selezioniamo direttamente sul territorio le aziende e i prodotti tradizionali e tipici compresi quelli che ancora oggi costituiscono una nicchia al limite della produzione familiare, poiché proprio questi ultimi portano un contributo fondamentale alla salvaguardia delle biodiversità.

In particolare se cerchi una bottega del gusto la puoi trovare da D.O.L. a via D. Panaroli 6 a Roma (zona di Centocelle).

testata-DOL

La nuova testata del blog di D.O.L.: a sottolineare il legame con il nostro territorio (http://www.dioriginelaziale.it)

San Valentino di gusto! Con i prodotti “Di Origine Laziale” (D.O.L.)

Amore per la propria terra San Valentino è la festa degli innamorati: un’occasione per organizzare un incontro, un pranzo o una cena con chi vi è caro, con gli ingredienti di qualità che potete trovare a via D. Panaroli 6 a Roma (Centocelle) da D.O.L. “La Bottega del Gusto”.

Formaggi, vini a KmZero, dolci di qualità, prodotti tipici e rarità del Lazio, che vi permetteranno di creare il menù adatto per prendere per la gola il vostro partner.

Vieni a scoprire l’amore per la tua terra e la passione per il cibo, come facciamo noi ogni giorno col nostro lavoro e i nostri prodotti che vi consentiranno di realizzare, con le vostre mani, una perfetta cena romantica.

viverebio2

La Befana vien di notte! Buone feste da D.O.L.

 

Befana

La Befana vien di notte… e sappiamo benissimo, che se passasse di giorno, verrebbe da DOL a prendersi una pausa dal suo lavoro oppure a riempire le calze con i nostri prodotti, con le cioccolate Di Origine Laziale oppure con tutti i gli altri dolci, e non solo… salumi e formaggi… rarità, selezione di una produzione tipica e artigianale della regione Lazio che coniuga i vantaggi economici a quelli ambientali della filiera corta. Oltre al sapore!

Come piace a noi di DOL La Bottega del Gusto proponiamo alle nuove generazioni l’incontro con la propria tradizione, senza presunzione, senza rumore, creando forme di consumo critiche, ecocompatibili e di basso impatto ambientale e sarà per questo che aspettiamo la Befana, perché sappiamo che condivide con noi la cura per le cose buone e il lavoro accurato, ma senza clamore.

Anche per questo:

…col cappello alla romana 
viva viva la Befana!

Vienici a trovare a via D. Panaroli 6 a Roma – Centocelle: D.O.L. “La Bottega del Gusto”.

“Rocce e sapori del Lazio – Geologia ed enogastronomia: 9 itinerari alla scoperta di una regione dai mille aspetti” Scaricabile Gratis

Il Lazio, le aree naturalistiche e la gastronomia… Oramai l’estate è alle porte e non ci sono scuse… Godiamoci le meraviglie naturalistiche del Lazio! E’ stato recentemente pubblicato questo volume scaricabile gratuitamente. Per i sapori potete venire a Centocelle da DOL o a Il Territorio a via Felice Arnerio. Ma nulla sostituisce la (ri)scoperta dei nostri territori.

Eccovi la presentazione e i link per scaricarlo.

Il Lazio è una regione molto ricca dal punto di vista geologico: montagne calcaree e pianure un tempo paludose, sorgenti minerali e grotte misteriose, antichi vulcani e laghi glaciali contribuiscono a comporre un Patrimonio Geologico tra i più ricchi e variati della penisola. Ecco dunque il senso e al tempo stesso lo scopo di questo libro: invitare il lettore a vivere attivamente il territorio laziale, percorrendo itinerari automobilistici alla scoperta di meraviglie geologiche e di delizie eno-gastronomiche. Il cibo e il vino, dunque, intesi non solo come fonte di nutrizione ma come prodotti storici, testimonianze culturali e opportunità per rilanciare un’economia sostenibile, incentivando la coesione sociale e il radicamento delle popolazioni al proprio territorio.

 

Cerere, il Mediterraneo e i riti di Vesta! Il Conciato di San Vittore e il Caciofiore di Columella non potevano mancare

La Bottega del Gusto Di Origine Laziale (D.O.L.) è partner tecnico per Roma e il Lazio, per Cerealia 2012 (La festa dei cereali).

Per questo è un piacere annunciare che giovedì 31 maggio, alle ore 11:00 alla Sala Pietro da Cortona (Musei Capitolini), Piazza del Campidoglio 1 di Roma, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione del Festival Cerealia 2012 (Ingresso libero per tutti, anche se sarà gradita la prenotazione che si può fare direttamente sul sito di Cerealia).

Questa seconda edizione di Cerealia (6-11 giugno 2012) avrà come Paese del Mediterraneo gemellato la Turchia e DOL - Bottega del Gusto (Di Origine Laziale)(dopo aver celebrato, come anticipazione dovuta, ad aprile i Ludi di Cerere) come fulcro delle attività i Riti di Vesta! 

Le tematiche affrontate dal festival sono: cultura, ambiente, territorio, società, economia, alimentazione, agricoltura, commercio, storia, turismo. Per visionare il calendario delle attività programmate a Roma è sufficiente cliccare questo link (anche se vi consigliamo di controllare sempre per possibili aggiornamenti… noi, dal canto nostro, vi segnaleremo tutte le iniziative in cui potrete trovarci!)

Il Conciato di San Vittore e Il Caciofiore di Columella parteciperanno tra gli eventi del 10 giugno!

E se non potete partecipare al festival potete invece sempre trovarci a via D. Panaroli 6 a Centocelle (da DOL) e a  via Felice Anerio 11 al quartiere Africano (Il Territorio).

Natale? Gli italiani puntano sul made in Italy… culinario in omaggio al Territorio!

Natale 2011? La crisi spinge verso i regali utili e premia l’enogastronomia!E anche da DOL e il TERRITORIO si parte (anzi si è in corsa) con i cesti nagalizi e i doni Di Origine Laziale!

Ed eccovi la notizia recentemente diffusa da Coldiretti sul Natale 2011:

“La spinta verso regali utili peraltro – sottolinea la Coldiretti – premia l’enogastronomia anche per l’affermarsi di uno stile di vita attento a ridurre gli sprechi che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione del territorio“.

E poi il comunicato prosegue…

“Gli italiani – stima la Coldiretti – acquisteranno per Natale prodotti alimentari tipici per un valore di piu’ di 2 miliardi di euro per effetto della tendenza verso i prodotti alimentari di qualità da regalare a se stessi o agli altri è favorito dalla grande varietà dell’offerta, con occasioni per tutte le tasche. (…) In molti casi è possibile prepararsi o farsi preparare i tipici cesti natalizi con prodotti inimitabili caratteristici del territorio.

Nel nostro Paese si trova un terzo delle imprese biologiche europee e un quarto della superficie bio dell’Unione superando il milione di ettari. L’agroalimentare Made in Italy – conclude la Coldiretti – puo’ contare su 230 prodotti a denominazione o indicazione di origine protetta riconosciuti dall’Unione Europea senza contare le 4606 specialità tradizionali censite dalle regioni, mentre sono 517 i vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica”

Fonte: Elaborazioni Coldiretti su dati “Xmas Survey 2011” di Deloitte