#Dissapore: i 10 prosciutti migliori d’Italia, in risposta alle frodi alimentari. 2 sono selezione DOL!

bassiano

In risposta al servizio di Presa Diretta sui prosciutti stranieri che passano per italiani, Dissapore ha realizzato una “eat parade” dei prosciutti nostrani (e cita anche DOL!). Questa scala del gusto racconta sapori inconfondibili. Tra i 10 prosciutti, anche due della selezione DOL. Il Prosciutto di Bassiano di Reggiani e il Mangalitza realizzato a Grotte di Castro.

Sul prosciutto di Bassiano:

Vincenzo Mancino, altrimenti detto “il salvatore del conciato” è un affinatore testardo nonché produttore di formaggi, fiero sostenitore dei prodotti laziali con DOL (Di Origine Laziale) una bottega che i fissati di cibo romani hanno eletto a luogo di culto.

La sua specialità è il prosciutto di Bassiano, piccolo paese del preappenino laziale aperto al sole, con la giusta ventilazione, il clima asciutto e senza eccessivi sbalzi di temperatura, tutte condizioni propizie a un’ottima stagionatura. Ormai trovarlo nelle carte dei ristoranti romani non è più tanto difficile.

E la Mangalitza:

A Grotte di Castro, confine tra Lazio e Toscana c’è Villa Caviciana, azienda agricola con terreni che guardano il lago di Bolsena, dove si allevano maiali lanosi Mangalitza inizialmente diffusi in Ungheria.

Allevati in libertà nella tenuta e nutriti in modo naturale, i maiali garantiscono ottimi prosciutti, con stagionature dai 12 ai 18 mesi e, per i più attenti ai valori nutrizionali, un apporto moderato di colesterolo.

Se vi volete gustare tutto l’articolo, cliccate qui!

Per rimanere direttamente in contatto con noi potete seguirci grazie ai nostri canali “social”: Twitter (@DOLdigusto), la pagina Facebook (DOL – Bottega del Gusto) oppure venite direttamente a trovarci (dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 24.00!) a via Domenico Panaroli, al numero 35, a Roma per scoprire i prodotti del nostro catalogo e la selezione DOLrarità e specialità dell’enogastronomia del Lazio.

 

Annunci

Rassegna Golosa… Di Origine Laziale

vincenzo mancinoPronti per le scampagnate dei ponti? Vi aspettiamo da DOL per prepararvi… il pranzo (o la cena) al sacco! Intanto riportiamo qui un po’ di notizie golose. Non riusciamo a riportarle tutte ma vorremmo ringraziare tutti, ma proprio tutti coloro che ci aiutano a diffondere il DOL pensiero… e soprattutto Gusto!

Il Dissapore e Vincenzo Pagano su Scatti di Gusto hanno reso l’immagine golosa della nostra partecipazione dei sapori Di Origine Laziale nei rosettoni.

Così Pagano su Scatti di Gusto:

Secondo assaggio con il formaggio erborinato e il guanciale cotto nel vino proposto da Vincenzo Mancino di Dol. La via contemporanea al classico panino romano che ha esaltato l’abbinamento proposto dall’affinatore-produttore di stanza a Centocelle con il suo shop.

Su Dissapore si racconta:

Oltre a Raffaele Barlotti, lo zampino ce lo ha messo anche Vincenzo Mancino, tenutario di Dol, luogo di assoluta perdizione per chi fa del campanilismo alimentare la sua bandiera (dol = di origine laziale). L’erborinato e soprattutto il magico guanciale che lava e cuoce nel vino erano una fucilata nel rosettone.

Risaliamo un po’ nel mese di aprile… Adriano Desideri, su Scatti di Gusto, ricorda il gusto Di Origine Laziale allo Spring Beer Festival di Roma, di qualche settimana fa:

Oltre 15 birrifici artigianali italiani e non con il Lazio a far bella presenza, circa la metà dei birrifici presenti arrivava dalla regione. Ad accompagnare la birra i prodotti del territorio: salumi, porchetta e formaggi. Molte le golosità scelte con cura da D.o.l (Di Origine Laziale).

Ove, se ve non c’eravate vi siete persi il Laboratorio”Lazio: Alle radici del gusto” Pane, salumi, formaggi e olio….basta poco quando è buono!!” con Vincenzo Mancino di DOL (Di Origine Laziale).

Sconfiniamo a marzo, con i saporiti ricordi di Culinaria 2013.

Senza Panna ci ha immortalato nello scatto che è in questo post (grazie!).

Ponciani, su Streatit:

 Il nostro ingresso nello spazio del mercato rionale coperto della Garbatella è stato subito rallegrato dall’incontro con Vincenzo Mancino di d.o.l. (di origine laziale)  che oltre a farci degustare il suo famoso e buonissimo conciato di San Vittore, che torneremo sicuramente a comprare nella sua Bottega del Gusto, non ci ha fatto mancare copiosi sorrisi e tanta simpatia.

E poi Lorenzo Sandano su Le vie del gusto:

Sicuramente uno dei banchi che ha richiamato maggiormente l’attenzione è stato quello della Gastronomia D.O.L. di Centocelle (Di Origine Laziale) dell’esperto gastronomo e selezionatore di prodotti Vincenzo Mancino.

In degustazione durante la nostra visita abbiamo trovato l’ormai famoso, unico e inimitabile Conciato di San Vittore: un formaggio a latte crudo ovino, profumatissimo e particolare vista la sua concia composta da numerose erbe (circa 18) dei monti Aurunci, raccolte ancora a mano, che vanno a comporre un bouquet di profumi avvolgenti e profondi.

Poi l’eccellente Prosciutto di Bassiano tagliato al coltello, fatto ancora con una antica ricetta e una lenta produzione; il pungente e particolarissimo “BiirCiis” realizzato con la birra del Lazio “‘Na Biretta”, il goloso e scioglievole Fiocco della Tuscia con la sua crosta muffita edibile, e per finire una dolce caciottina di Bufala di Amaseno massaggiata con olio ed erbe.

Davvero tutti prodotti di assoluta qualità che testimoniano l’attenta ricerca di Mancino sulle eccellenze del territorio laziale.

Cibando di post in post… al sapore Di Origine Laziale

Sfogliando le pagine di Cibando negli ultimi mesi abbiamo il piacere di assaporare molti post al profumo ed al gusto… Di Origine Laziale. Vi accompagnamo in questo viaggio enogastronomico… di post in post.

Innanzitutto Cibando ci ha “pizzicati” al Salone del Gusto di Torino ad Ottobre quando partecipammo al laboratorio, organizzato in collaborazione con il dirigente Slow Food Lazio Stefano Asaro, con una degustazione di tre piatti realizzati e presentati da Gianfranco Pascucci abbinati a vini laziali. Non poteva mancare il Conciato di San Vittore e l’Olio… Di Origine Laziale.

Torniamo a Roma con gli appuntamenti al Caffè Propaganda ove i prodotti Di Origine Laziale sono stati esaltati in una gran serata, con la pasta del Pastificio Secondi. Vi siete persi degustazioni di Salsicce di Monte San Biagio, ravioli con pecorino produzione ”Mancino”, carciofi alla romana e guanciale di Bassiano strufolato e tanto altro. Per riprendervi dallo Shock passate da noi a Centocelle, vi faremo tornare il sorriso e appagheremo il vostro appetito.

Più recente è la premiazione durante la presentazione della Guida 2013 della Pecora Nera, vedere foto (di Lorenzo Sandano) in alto che immortala Vincenzo Mancino che riceve per D.O.L. il premio per la promozione dei prodotti tipici del territorio.

conciato

Consigli per gli acquisti culinari? Conciato di San Vittore, Guanciale cotto al vino e i Ravioli con Provolone di Formia e Prosciutto di Bassiano, e le lenticchie di Onano sono tra le esperienze indimenticabili… per i giorni di festa e non.

Ultimo sussulto del palato (per ora) le pizze di Profumi dal Forno Pizza Show al gusto della Gastronomia D.O.L.

Buon appetito a tutti!

La primavera e i sapori Di Origine Laziale sbocciano nei piatti…

Continuiamo con le “ricette alla DOL” ovvero con ingredienti Di Origine Laziale. Ci abbiamo preso gusto? Eh si, anzi voi ci avete preso per la gola con le ricette che lanciate coi nostri ingredienti. E siccome la cucina è fantasia e condivisione, rilanciamo qui un paio di spunti.

Lorenzo nobilita, scusate il gioco di parole, il nostro caprino nobile in un risotto primavera con carciofi e bottarga che lancia su facebook (foto a sinistra) e descrive su Scatti di gusto. Sciroppo di Mirtilli, tra i cui tag consigliamo quello dedicato proprio ai prodotti Di Origine Laziale, valorizza il Guanciale di Bassiano con Maltagliati e Verza regalando alla rete la ricetta.

La primavera e i sapori esplodono nei piatti… Gustosa giornata a tutti

Si sa, che le ricette migliori sono quelle con gli ingredienti migliori. Quindi, per le vostre buone ricette vi aspettiamo a Roma, da DOL (via D. Panaroli 6 a Centocelle) e al Territorio (Via Felice Anerio 11 al quartiere Africano).

Il prosciutto di Bassiano raccontato da Ruggero Reggiani (Video)

Tra i prosciutti DOL più amati c’è il Prosciutto di Bassiano. In questo video Ruggero Reggiani ci racconta come viene lavorato… fino al segreto delle finestre.

Stiamo lavorando per raccontarvi presto anche noi, via video, qualcosa di più su questo stupendo prodotto del Lazio e… su DOL. Noi ogni volta prendiamo 100 prosciutti per volta. Gli ultimi? Li vedete in questa galleria fotografica… presto pronti a farsi assaporare.

Buona visione

 

Se invece vi è venuta l’acquolina in bocca, venite da DOL a Centocelle e al Quartiere Africano a il Territorio!

 

è stagione di legumi e… Fagioli cannellini con cotenna di guanciale di Bassiano (Sciroppo di Mirtilli e piccoli equilibri docet)

Sciroppo di Mirtilli e piccoli equilibri approfittando della stagione autunnale suggerisce i cannellini con variante DOL…

Un piatto classico adatto per questo periodo. Invece della classica cotenna, ho utilizzato quella stagionata del guanciale di Bassiano un meraviglioso prodotto, n’avevo parlato qui, acquistato da D.o.l. (Di Origine Laziale).
Ingredienti:
350 g di fagioli cannellini secchi
200 g di cotenna di Guanciale Gran Riserva di Bassiano
100 g di passata di pomodoro
4 fette di pane tipologia a piacere
1 spicchio di aglio
peperoncino quantità a piacere
olio extra vergine di oliva
sale
I prodotti rigorosamente di qualità, eccellenza e Di Origine Laziale a KM Zero li trovate da DOL a Centocelle e al Quartiere Africano a il Territorio!