Tradizione, gusto, passione: Proloco Dol su Corriere.it

Dalle pagine del Corriere.it un racconto dedicato a Proloco Dol, alla sua storia, alle sue peculiarità, alla sua quotidianità. Fernanda D’Arienzo (Pecora Nera Editore), nota autrice di guide dedicate alla ristorazione di qualità e alle botteghe del gusto, ripercorre l’avventura di Proloco Dol, iniziata nel 2006, una bottega nel cuore di Centocelle, in cui Vincenzo Mancino cercava di promuovere il concetto di filiera corta proponendo specialità gastronomiche del Lazio.

Dopo più di 10 anni possiamo dire che l’intento è riuscito, tanto che DOL ora è un ristorante a tutti gli effetti, conservando però l’anima della bottega da cui tutto è nato. Un plauso pure per la scelta di rimanere in periferia e valorizzare così un quartiere normalmente fuori dai giri dei gourmet.

L’articolo prosegue valorizzando l’offerta di PROLOCO DOL che crea “l’imbarazzo della scelta”

Il punto di forza della proposta sono ovviamente i salumi e i formaggi, selezionati personalmente da Vincenzo e frutto anche di un nuovo progetto socialmente utile che, sotto il nome di Cibo Agricolo Libero, vede alcune detenute del carcere di Rebibbia coinvolte nella produzione di formaggio. Dal Caciomagno al Conciato di San Vittore, dai vari tipi di pecorino al caprino nobile, passando per il prosciutto di Bassiano e di Guercino fino alla bresaola di bufala

L’ambientazione e l’accoglienza del locale sono accuratamente descritte. Dettagliato anche il resoconto dell’esperienza enogastronomica dell’autrice, una cena variegata il cui piatto centrale, la tagliata di scottona, è stata tanto apprezzata da guadagnare la foto di apertura dell’articolo.

Ringraziamo Fernanda D’Arienzo e il Corriere.it per la recensione e soprattutto per aver saputo cogliere la filosofia e l’entusiasmo di DOL e dello stesso Vincenzo Mancino, il quale

animato da passione e tenacia, ha valorizzato l’enogastronomia laziale come nessuno aveva fatto prima.

Berenice racconta Cibo agricolo libero

Cibo Agricolo LiberoPochi sanno che all’interno della sezione femminile del carcere romano di Rebibbia c’è una vasta parte di terreno coltivata con metodo biologico e allevamenti di animali come pecore, conigli, polli e tacchini. In questo contesto in cui le mura di recinzione sembrano lontane, è diventata realtà il nostro progetto di caseificio dove hanno trovato un impiego retribuito 4 donne.

Ma creare lavoro in carcere non servirebbe a niente se non si crea la speranza di poter continuare fuori quello che si è appreso, la speranza poi deve diventare realtà concreta…
…e questa realtà a volte così semplice per noi è un sogno per molte persone.

Ci piace pensare questo: aiutare a realizzare un sogno con le proprie possibilità e capacità, nonostante tutto!!!
Berenice parlerà a chi lo vorrà della propria esperienza, presentandovi il frutto del suo lavoro, il formaggio del progetto “Cibo Agricolo Libero“, senza dimenticare le sue amiche!!!

 

Dove: da Proloco Dol, via Domenico Panaroli 35 (Centocelle) a Roma

Quando e a che ora? 27 aprile 2017, dalle 13 in poi

L’evento su facebook: Berenice racconta Cibo Agricolo Libero

Una foto e una curiosità: la foto con Vincenzo Mancino e la squadra femminile di cui si avvale il caseificio del progetto “Cibo Agricolo Libero” rappresenta il 1° formaggio realizzato, lanciato in aria come rito di buon augurio… una sorta di “esprimi un desiderio… e vai!!!”

Più informazioni: http://dioriginelaziale.it/cibo-agricolo-libero/

Biologico e dal sapore unico! Degustazione di prosciutto da Proloco DOL

vincenzo-mancino-e-il-prosciutto-bio

Lunedì scorso una nuova prelibatezza ha conquistato i palati degli ospiti di Proloco Dol. Alle ore 18:30 minuto più minuto meno, Vincenzo Mancino ha dato il via all’apertura di un prosciutto biologico di Monterotondo, caratterizzato da una speciale stagionatura: ben trenta mesi di cui due mesi in vinaccia di Merlot.

prosciutto-bio-dol

Come era questo prosciutto? Di colorazione rosso-rosata, caratteristica della stagionatura in vinaccia, e di alta marezzatura, ovvero con una buona presenza di grasso all’interno della massa muscolare, che conferisce fragranza e “scioglievolezza” al prodotto. Al primo assaggio, tanti gli aromi che si sprigionavano in bocca, un sapore unico, che, andando avanti con il taglio, si faceva più delicato  mantenendo il gusto profumato delle vinacce. Valorizzato dalla pizza bianca (ricetta romana naturalmente!) calda calda, che ne accompagnava la degustazione.
Non vi resta che venire a provarlo, insieme ai tanti prodotti Dol, selezionati con cura in tutto il Lazio per garantirvi alta qualità, tradizione e sostenibilità! E soprattutto bontà. Vi aspettiamo da Proloco Dol, in via Domenica Panaroli, 35, a Centocelle.

“Canzoni Sparecchiate”: martedì in musica… da tavola… da Proloco DOL!!!

Canzoni Sparecchiate da Proloco DolProloco DOL (Di Origine Laziale) ha riaperto ufficialmente ieri, dopo una breve pausa, per proporci anche quest’anno i suoi squisiti prodotti, tradizionali e tipici,  selezionati direttamente sul territorio, allo scopo di valorizzarli e tutelarli (salvaguardando la biodiversità della produzione agroalimentare).

Questa sera (martedì 10 gennaio) DOL vi invita a una prima gaudente iniziativa per iniziare bene il 2017! Per appagare (più sensi del solito) vi aspettiamo con una cena in musica, in compagnia delle Canzoni Sparecchiate del duo Rufo Galati.

rufo-galatiLa calda voce di Virginia Rufo e la chitarra di Giufà Galati ci proporranno, come recita la pagina Facebook dell’evento, “un’ora abbondante di musica tra prelibatezze e succulenteria…“.

L’appuntamento è dunque per oggi dalle ore 21 alle ore 22:30 circa, in via Domenico Panaroli 35, a Centocelle.

Caldamente consigliato prenotare telefonando al numero 06-24300765 (Proloco DOL)!

dol

Buone Feste da Proloco DOL !!

dol-natale

Proloco Dol vi augura Buone Feste!

In queste giornate di – speriamo! – relax noi saremo qui ad aspettarvi, per coccolarvi con le nostre bontà. Potete raggiungerci con facilità in via Domenico Panaroli n°35 grazie alla Metro C e al vicino parcheggio gratuito. Vi ricordiamo la chiusura di lunedì 26 dicembre.

Proloco Dol chiusa giovedì 8 dicembre

ddol

Informiamo che Proloco DOL in via Domenico Panaroli, 35 domani giovedì 8 dicembre resterà chiusa.

Per tutti gli altri giorni di questo periodo pre-natalizio l’orario resterà inalterato, con apertura dalle 9 del mattino fino … a notte! E chiusura domenicale. L’allestimento di Proloco Dol in questi giorni è arricchito da tante bontà natalizie di straordinaria qualità: un ottimo momento per passare!

Degustazione natalizia nella Bottega del Gusto DOL

dol-natal

La bottega di DOL – Di Origine Laziale, aderisce a IMBOCCA – Degusta il tuo quartiere, tour enogastronomico della Capitale ideato da Deacomunicazione Eventi e Ciak si cucina web-tv: l’iniziativa prevede un’offerta di particolarissime degustazioni natalizie a prezzi assolutamente promozionali.

Fino a domenica 4 dicembre il tour interesserà otto locali del quartiere Centocelle, tra cui proprio la Bottega del Gusto di Via Domenico Panaroli, 35, già vestita a festa e piena di prodotti natalizi di origine laziale, garantiti nel gusto e nella qualità.

Il menu della degustazione di DOL prevede un ricco plateau di pregiati formaggi caprini del Lazio: Caprino nobile, Marzolina, Colonne del Bacucco e Candidum, accompagnata da un calice di champagne a scelta (ben tre sono le referenze a disposizione). Per finire con una degustazione di panettone artigianale, tutto al costo di 16 euro. L’occasione è ghiotta, vi aspettiamo fino a domenica!