Incontro con la birra da Proloco D.O.L.

Oggi, giovedì 6 dicembre, nel ristorante in via Panaroli, 35 a Centocelle, si terrà una serata di racconti e degustazioni di birre artigianali, l’azienda ospite di Proloco D.O.L. sarà il Birrificio Turbacci di Mentana.

Il Birrificio Turbacci nasce nel 1995 a Mentana come BrewPub ovvero un luogo dove la birra non viene solamente prodotta, ma anche servita e consumata all’interno del locale. Affacciato sull’imponente Palaghiaccio di Mentana, propone oltre le proprie birre artigianali anche una cucina molto particolare; inoltre i frequentatori possono ripercorrere da vicino la storia del brewpub con la possibilità di visitare l’intero impianto produttivo, fra i più antichi in Italia, guidati dal Mastro Birraio. Questa sera potrete ascoltare la storia dell’azienda e assaggiare, a un prezzo speciale, la birra del Birrificio Turbacci, in degustazione tre qualità:

1. Super
2. Castagna
3. Triple 

Un altro produttore che ha presentato il proprio lavoro al pubblico qui da Proloco D.O.L. nelle scorse settimane è stato il Birrificio Atlas Coelestis, azienda che ha saputo fare dell’artigianalità un’eccellenza. Una produzione che ha messo al bando la chimica per i processi di conservazione e produzione, per arrivare a proporre una birra non rifermentata in bottiglia che conserva le sue caratteristiche organolettiche a ogni sorso.

La prima azienda produttrice nostra ospite, a fine ottobre, è stata il Birrificio Mustacanus, una realtà che ha iniziato il proprio lavoro seguendo una passione e che attraverso la sperimentazione e lo studio delle materie prime è riuscita a fare di un sogno una realtà produttiva. Nel 2015, anno di fondazione, la produzione inizia in un impianto nei pressi di Roma (il nome Mustacanus da cui deriva il nome del quartiere Mostacciano, e in latino significa mosto) dove l’amore per il proprio lavoro e l’attenzione unica per le materie prime crea un prodotto di altissima qualità.

Insomma solo il meglio da Proloco DOL !!! Vi aspettiamo per una birra, ma anche per un aperitivo o una cena: per essere sempre aggiornati su eventi, degustazioni e incontri mettete il vostro like e seguiteci su Facebook alle pagine di Proloco DOL – Centocelle, DOL – Di origine laziale, Proloco Trastevere e Cibo Agricolo Libero!

 

 

Annunci

Il mondo produttivo alle porte della metropoli: intervista a Vincenzo Mancino

Lunedì scorso, come vi avevamo anticipato, Vincenzo Mancino ha tenuto il seminario “Le forme del latte dalla Mesopotamia al Digitale” presso l’eventoMercato Mediterraneo. In quell’occasione Francesca Demirgian di Roma Today lo ha incontrato: ne è uscita la gustosa intervista che vi segnaliamo.

Il seminario ha avuto un pubblico di ragazzi, studenti di istituti alberghieri, e Vincenzo ha colto e sottolineato l’importanza di comunicare con i giovani, che tra qualche anno gestiranno tutta la filiera del cibo: futuri “allevatori, trasformatori, cuochi, consumatori…”, che devono essere bene informati per poi saper lavorare, saper scegliere. Vincenzo ha scelto di valorizzare, ad esempio, la genuinità e l’artigianalità, caratteristiche alla base di un prodotto di gusto.

I piccoli produttori che vogliono lavorare con questi standard sono oggetto della ricerca di Vincenzo, una ricerca che, in qualche misura, suggerisce anche a noi, per uscire dalla logica “comoda” della grande distribuzione:

Roma è così bella appena esci fuori dal raccordo: trovi decine di produttori di verdure, di formaggi, di carne, di salumi, che vale la pena la famosa ‘scampagnata della domenica’, quindi il mio invito è quello di riprendersi un po’ del proprio tempo per poterla fare.

L’incontro con chi produce porta conoscenza e scoperta, per questo vale la pena spostarsi, o cercare il produttore nei mercati: il mercato che Vincenzo auspica è quello classico, della piazza. Anche D.O.L. a suo modo porta questo mondo produttivo dentro Roma, e quando c’è l’occasione raggiunge quartieri sempre nuovi, come con l’apertura di Proloco Trastevere:

La cucina è fatta di prodotti, di persone e di storie di queste persone e in ogni prodotto ce n’è un pezzettino. Credendo in questo, portando queste storie nei piatti, non ci sono location che valgano più di altre.

Ringraziamo Roma Today per il bell’articolo che potete trovare a questo link.

 

Inaugurazione, fiere ed eventi: gli appuntamenti Proloco e D.O.L.!

Fine settimana ricco di appuntamenti per voi e per noi!

Partiamo subito con l’inaugurazione ufficiale di Proloco Trastevere sabato 24 novembre! Dopo la cena degustazione di lunedì 12 non vediamo l’ora di incontrarvi nella nuova “casa” in via G. Mameli 23, con un brindisi e tanti buoni assaggi della migliore selezione D.O.L.e Cibo Agricolo Libero. In più potrete assaggiare le pizze a lunga lievitazione cotte a legna, delizia per il palato. Naturalmente non mancherà un calice offerto da noi e, per chi vorrà continuare ad assaporare la selezione di vini del Lazio non dovrà far altro che chiedere e… gli sarà DATO 🙂

Saranno presenti anche alcuni produttori che da tempo collaborano con noi e che fanno parte della grande famiglia a filiera corta della distribuzione D.O.L., disponibili come sempre a rispondere alle vostre curiosità.

Ci auguriamo che Proloco Trastevere possa diventare un luogo di incontro e di scambi, di serate fra amici e, soprattutto, di ispirazioni gastronomiche nel segno della tradizione, per dirla con le parole di Vincenzo Mancino:

Ultimamente la tradizione tende a essere messa da parte, assumendo ruoli tmarginali o completamente assenti. La nostra idea invece, che da anni portiamo avanti con enfasi, passione e duro lavoro, è che la tradizione abbia un ruolo fondamentale all’interno della cucina in cui territorio, persone e materia prima concorrono alla realizzazione di un unico importantissimo fine: promuovere l’eccellenza della nostra regione tutelando le piccole aziende e gli artigiani dell’enogastronomia.

Inoltre vi segnaliamo l’evento Mercato Mediterraneo, che avrà luogo da 23 al 26 novembre presso la Fiera di Roma: un Expo B to B con  il meglio della filiera agroalimentare dell’area geografica intorno al Mediterraneo. Lunedì 26 sarà, fra le altre cose, una giornata dedicata al vino , al latte e ai suoi derivati in cui sarà presente Vincenzo Mancino con un seminario dal titolo “Le forme del latte dalla Mesopotamia al Digitale” in cui si parlerà della storia del formaggio, ma anche di standard di qualità e di progetti agroalimentari sostenibili e inclusivi, aprendo il dibattito alle scelte necessarie di produttori e consumatori, per un futuro comune vivibile.

Insomma vi aspettiamo sabato 24 dalle ore 18.30 in via Mameli 23 per brindare all’apertura di Proloco Trastevere e, in particolare con gli addetti ai lavori ma non solo, lunedì 26 in Fiera a “Mercato Mediterraneo”.

Si prega di indossare il vostro sorriso migliore! 🙂

 

Il mondo D.O.L. su Tavole Romane

Su Tavole Romane da oggi partirà una rubrica settimanale dedicata al mondo D.O.L. – Di Origine Laziale- e alle sue eccellenze territoriali.

L’obiettivo è quello di dare maggiore spazio alle unicità gastronomiche del territorio laziale. Quale miglior guida poteva accompagnare i lettori in questo viaggio se non Vincenzo Mancino, che dal 2005 valorizza e racconta il territorio laziale attraverso il lavoro e i prodotti dei piccoli artigiani gastronomici? Un progetto che, come più volte ricordato in questo blog, ha voluto salvare dall’oblio antiche ricette, rimettere sul mercato e dare forza ai piccoli produttori locali che altrimenti sarebbero stati spazzati via dalla grande distribuzione.

Proprio per questo Vincenzo Mancino con il progetto D.O.L. si occupa di ricercare, selezionare e distribuire rarità gastronomiche, sostenere la filiera corta e incentivare un consumo critico ed ecosostenibile. Il viaggio che per due mesi condurrà i lettori alla scoperta di questo mondo, con la rubrica di Tavole Romane dedicata a D.O.L.  e al caseificio sociale Cibo Agricolo Libero, approfondirà e racconterà in particolare:

  1. Pecorino di Picinisco DOP dell’azienda San Maurizio
  2. La Mortadella di filiera D.O.L.
  3. Il Caprino Orazio dell’azienda Tinte Rosse
  4. Il Pecorino affinato in grotta dell’azienda Il Circolo
  5. Il Prosciutto di filiera D.O.L.
  6. Cibo Agricolo Libero

Ringraziamo Tavole Romane per l’articolo e soprattutto per l’opportunità di approfondimento che offre a tutti suoi lettori!

L’articolo integrale di www.tavoleromane.it è consultabile QUI

 

 

Cibo Agricolo Libero a Taste of Roma con il Conciato di San Vittore

conciato di san vittore

Dopo i vostri incuriositi riscontri, all’indomani del servizio a Geo&Geo sulle selezioni di formaggi laziali operata da Vincenzo Mancino, torniamo a parlare di Conciato di San Vittore, l’antico formaggio di latte di pecora prodotto nel basso Lazio!

Teodoro Vadalà, una vita nella pastorizia e nella caseificazione e, soprattutto, una grande passione per le erbe e gli aromi della terra, era l’unico detentore della ricetta del Conciato, e ne ha fatto dono a Vincenzo Mancino. La lavorazione è complessa, le quindici erbe della conciatura vanno raccolte a mano, essiccate e preparate ognuna a suo modo, e soprattutto vanno colte lì, sui monti Aurunci, perché, come spiegano Teodoro e Vincenzo nel servizio, un conciato prodotto in un luogo diverso e con ingredienti diversi avrà un altro gusto. Ecosistema vuol dire anche questo!

Ora Vincenzo, divenuto custode di questo prezioso segreto, ha deciso di farlo diventare uno strumento di recupero sociale: ha avviato quindi, con l’associazione Cibo Agricolo Libero Onlus, la produzione del Conciato di San Vittore (secondo l’antica ricetta) nel caseificio della casa circondariale di Rebibbia. 

Per far conoscere questa eccellenza laziale e il progetto sociale cui ha dato luogo Cibo Agricolo Libero Onlus parteciperà, anche grazie alla vittoria di un bando dell’Arsial, alla manifestazione Taste of Roma con il Conciato di San Vittore e gli altri formaggi a latte crudo da ricette antiche del Lazio prodotti dal Caseificio Sociale di Rebibbia.

Taste of Roma inizia questa sera: è un palcoscenico molto importante per far conoscere ricette e prodotti “salvati” dall’oblio (e dallo schiacciasassi della produzione industriale) grazie a piccoli produttori territoriali, consumatori critici e buongustai. Per questo anche DOL parteciperà alla manifestazione, con la sua selezione che da oltre dieci anni allieta la nostra tavola. Insomma non ci resta che invitarvi a Taste of Roma un grande evento in cui ritrovarci! 

D.O.L. venerdì 29 giugno sarà chiuso: arrivederci a sabato 30

Domani 29 giugno, festa dei patroni di Roma Santi Pietro e Paolo, Proloco D.O.L. rimarrà chiuso, anche noi ci prendiamo un giorno di pausa per festeggiare e riposarci, ma non troppo! Infatti sabato 30 giugno saremo di nuovo con voi sia a pranzo che a cena.

Quali gli eventi in programma:

In città ci saranno tanti eventi per festeggiare i protettori della Capitale e forse il più atteso, e anche scenografico, sarà lo spettacolo pirotecnico su note di musica classica in programma dalle ore 22 a piazza del Popolo. Per chi invece avesse voglia di passeggiare dal mattino in centro vi ricordiamo l’immancabile e tradizionale infiorata su via della Conciliazione fino a piazza San Pietro: i migliori maestri fiorai provenienti da tutto il mondo allestiranno lungo la strada i più bei quadri realizzati con petali di fiori freschi, fiori secchi ed altri materiali naturali.

E se doveste avere troppa nostalgia di D.O.L. potrete trovare le nostre bontà Di Origine Laziale nel Cafeculture di Palazzo Merulana, zona Esquilino, per un pranzo o un aperitivo a due passi da piazza San Giovanni.

Noi comunque sabato 30 giugno riapriamo e vi aspettiamo come sempre in via Domenico Panaroli, 35: senza infiorata ma con tanti ottimi prodotti Proloco D.O.L. – Di Origine Laziale.  😉

Cibo Agricolo Libero a BePOP: aperitivo a base di diritti nell’estate romana

Dopo un intenso fine settimana al Festival delle Economie Carcerarie, insieme a tanti amici e colleghi, operatori di quella fetta di Italia che ogni giorno crea inclusione e costruisce possibilità (tra cui ringraziamo la Cooperativa Lazzarelle e Besk per i contributi fotografici in apertura del post!), Cibo Agricolo Libero ha già un nuovo appuntamento in calendario.

Parteciperà infatti alla rassegna Be Pop, presso il Caffè Nemorense nel Parco Virgiliano all’interno del quartiere Trieste, una serie di vivaci aperitivi a tema sociale, impegnati ma “Pop”, come leggiamo sulla pagina dell’evento:

Dai tavolini del Caffè Nemorense si potrà assistere e partecipare a incontri e dibattiti sugli argomenti sociali più fervidi degli ultimi anni. La leggerezza, tipica delle conversazioni da bar, sarà il vero leitmotiv, in totale contrapposizione con lo spessore dei temi affrontati. Un invito spassionato ad ascoltare, parlare, ridere, mangiare e bere.

Mangiare e bere con un senso preciso e un’etica, proprio nello stile cui ci hanno abituato Proloco DOL e Cibo Agricolo Libero. La rassegna inizia oggi, come ricordava anche un articolo uscito martedì 5 su ilmessaggero.it. In questi

incontri e dibattiti all’ora dell’aperitivo dalle 19 alle 21 (…) si parlerà per un mese di immigrazione, di fine vita, di carcere, di salvataggi in mare, di volontariato e di scuola senza “perdere l’amore”.

Vincenzo Mancino sarà presente per condividere l’esperienza del progetto Cibo Agricolo Libero domenica 24 giugno alle 19. Titolo dell’incontro “Cucina da Carcere”: le cooperative che producono cibo all’interno delle mura carcerarie italiane come mezzo, per recluse e reclusi, per prendere coscienza dei propri diritti e potenzialità. Con Vincenzo ci saranno Lorenzo Leonetti, promotore del progetto Caffè Nemorense, Sandro Bonvissuto, scrittore filosofo, il musicista Giancarlo Barbati detto Giancane, in veste di moderatore, e uno stand del Birrificio Vale la Pena. Save the date!