Degustando D.O.L.

Con gioia prendiamo atto del fatto che i prodotti DOL, man mano che vengono incontrati e riconosciuti nella loro qualità, diventano oggetto di degustazioni in occasioni e contesti sempre nuovi e diversi.

Era in fondo uno degli obiettivi di Vincenzo Mancino, ideatore della “filosofia” Di Origine Laziale: ritornare al gusto originale, senza omologazioni commerciali, senza sofisticazioni industriali. Mettere in bocca un piccolo pezzo di cibo e imparare a sentire tutto il sapore della materia prima, espressione unica e genuina di un contesto di produzione, esaltato dalla lavorazione artigianale.

I prodotti DOL ci consentono questa esperienza: in un un solo boccone un’esplosione di gusto che racconta scelte ben precise e cioè la cura dei ritmi della natura e il mantenimento di una tradizione che valorizza la qualità.

Proprio una decina di giorni fa, i sapori DOL sono stati protagonisti di una DEGUSTATION PRODUITS “maison DOL” du Latium che si è svolta presso Il Villaggio Paris 13, emporio nella capitale francese dedicato proprio alle specialità regionali italiane. I prodotti proposti: Pecorino romano DOP, Guanciale, Lardo di Mangalitza e Provolone di Formia. La foto in apertura è presa dal post che racconta questo evento sulla pagina Facebook de Il Villaggio Paris 13.

Sempre nei giorni scorsi, all’interno di una rassegna enologica biennale organizzata da Terra Viva Roma, alcune specialità DOL hanno accompagnato una degustazione così raccontata dal Gourmet Errante Pasquale Pace:

Bianchi, rossi e bollicine di alto livello (chi più e chi meno) mi hanno accompagnato alla scoperta di 43 produttori e dei rispettivi territori e di tre distribuzioni. Ma un bel film non è composto solo da attori principali. Infatti ad attirare il mio interesse sono stati anche tutti i formaggi e gli affettati selezionati da “Dol” (di origine laziale) per l’evento. Il caprino nobile? WOW!

Ringraziamo il Gourmet Errante e Il Villaggio Paris 13 …e cogliamo l’occasione per invitare chi ci legge a sperimentare l’approccio DOL al cibo: un approccio che richiede un tempo dedicato, una lentezza (che fa bene al corpo e all’anima :)) necessaria a far sprigionare gli aromi; un approccio che privilegia la qualità sulla quantità, premiando così il gusto e il benessere.

DOL citato da Gourmet Errante

Annunci

La mission di D.O.L. in un ricordo di Expo

Proloco DOL Expo2015

Quando nel 2015 a Milano si aprirono le porte dell’Expo il tema era “Nutrire il Pianeta, Energie per la Vita”. Dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 l’Esposizione Universale ha dato spazio a ben cinquemila eventi e in uno di questi, nella galleria dedicata al Saper Fare, ci siamo stati anche noi di Proloco D.O.L.: in quell’occasione Vincenzo Mancino parlò di filiera corta, agricoltura, territori e cultura.

Ritorniamo su questo intervento perché crediamo che sia importante ricordare quale spinta al cambiamento possa dare una nuova agricoltura organizzata e integrata in filiera. Le parole di Vincenzo Mancino sul difficile inquadramento dei problemi legati al mondo dei piccoli imprenditori agricoli sono esemplificative:

[Di agricoltura] si parla spesso, nel mondo accademico oggi stesso abbiamo sentito di numeri e percentuali, ma sovente non c’è traccia delle problematiche! Problematiche che sono a volte molto più semplici di quanto si evinca dai convegni, ad esempio il prezzo del gasolio agricolo: quanto costa stare oggi una giornata in un campo, il problema della concimazione rispetto alla resa, che spesso e volentieri sono equivalenti per peso; il problema dei semi che vengono tenuti in cassaforte e altri che vengono creati in modo che non si rigenerino… Il problema è che l’agricoltura viene vista dall’economia come un quadro economico complesso, ma in questa complessità si perde il quotidiano.

Secondo Vincenzo Mancino ogni associazione di categoria o ente offre una propria soluzione che spesso non tiene conto delle specificità e delle difficoltà che i produttori affrontano. Ma se si vuole salvaguardare il patrimonio eno-gastronomico artigianale del nostro paese è necessario trovare una soluzione partecipata con gli agricoltori e con le piccole aziende produttrici.

Io credo che parlare tutti insieme possa dare una soluzione comune. Io in primis, come azienda privata, ho creduto che presidiare un territorio fosse creare una bottega, creare un luogo che raggruppi questi prodotti e che poi possa in qualche maniera farli assaggiare e allo stesso tempo trasformarli. Quindi prima abbiamo aperto D.O.L. che sta per “di origine laziale” dove i prodotti sono esclusivamente di origine regionale, dove i limiti sono soltanto il gusto e i confini della Regione Lazio; e, dopo la selezione e la vendita dei prodotti, abbiamo aperto un punto di ristorazione. Non a caso abbiamo chiamato questa proposta di ristorazione “Pro Loco”: qui torna nuovamente il discorso territoriale secondo un sistema di filiera…

Interessante ribadire il concetto di Territorio, il cui significato include il rispetto della natura e del tempo delle persone:

[…] Chi va più a fare la spesa a mercati che aprono alle 7.00 e chiudono alle 14.00? Bisogna intercettare la clientela ma anche interpretare il tempo delle persone, perché bisogna capire la società. Spesso mi è stato chiesto: -Perché hai aperto in una realtà periferica? Perché in periferia ci sono ancora persone che fanno la spesa in quartiere, mentre nelle zone centrali ci sono le colf e le badanti e queste comprano i prodotti della TV, non comprano il prosciutto di Bassiano, Il Cacio Magno, il Conciato di San Vittore.

Territorio, Sostenibilità e Responsabilità sono parole che non devono mai mancare quando si parla di agricoltura.

Sostenibilità significa conservare un settore agricolo che altrimenti chiuderà. Le piccole realtà produttive stanno chiudendo, stanno scomparendo! Questa preoccupazione nelle analisi accademiche non viene mai messa in evidenza, poiché si parla sempre di agricoltura che deve soddisfare le esigenze mondiali. Tanto è vero che si parla di TTIP/Ceta, accordi internazionali che abbattono tutte le lotte fatte per il DOP, l’IGP, ecc. Allora di cosa stiamo parlando?

Noi abbiamo una Responsabilità che è quella di affermare con forza che le nostre rarità enogastronomiche sono l’espressione di un territorio, sono l’espressione di un pensiero, sono l’identità stessa di una cultura. Creare una rete di interscambio produttivo è molto più semplice di quanto si possa pensare: […] i produttori sono lì, non sono lontanissimi! Noi, come piccoli o meglio piccolissimi imprenditori, lo facciamo: da 10 anni portiamo 30-40 milioni di euro di fatturato di prodotti del Lazio.

Salvare l’agricoltura e la nostra cultura da una globalizzazione spesso irrazionale che non vede i patrimoni che sta fagocitando: questo è ciò che, ogni giorno, con il progetto Proloco D.O.L. e Cibo Agricolo Libero cerchiamo di fare, insieme a voi.

Informazione di servizio: Proloco D.O.L. chiuso mercoledì 1 novembre

Proloco DolProloco Dol, in via Domenico Panaroli 35 a Roma, è aperto dal lunedì al sabato dalla mattino fino a mezzanotte con domenica giorno di chiusura. In questa settimana resteremo chiusi per la festività del 1 novembre (mercoledì).

Torneremo con voi giovedì 2 novembre dal mattino fino ad ora di cena con i nostri prodotti enogastronomici di alta qualità e dalle ore 20:00 vi aspettiamo per l’evento del giovedì con i “Produttori di Origine Laziale.

Inoltre da sabato 4 a lunedì 6 novembre, saremo ad EXCELLENCE 2017! Tre intere giornate all’interno di un vero e proprio salotto del gusto, ci vediamo a partire da sabato allo Spazio Eventi Tirso, in via Tirso 14

Per rimanere in contatto con noi seguiteci sulle nostre pagine Facebook

Exellence

Proloco D.O.L. giovedì di degustazioni e BioSagra Kids

Proloco D.O.L. vi ricorda che anche questo giovedì dalle ore 20:00 proseguono gli incontri di degustazione nel nostro locale in via Panaroli 35.

Giovedì 28 settembre sarà nostra ospite l’ azienda vinicola Trappolini, i vini in degustazione saranno: Canaiolo Nero IGT Lazio, Procanico IGT Lazio Bianco, Aleatico IGT Lazio Rosso Passito (bottiglia Idea) accompagnati da un assaggio di prodotti della selezione D.O.L.

Domenica 1 ottobre, invece, saremo presenti all’ evento BioSagra Kids, una giornata di divertimento immersi nella natura con 60 chef e ristoratori di Roma e del Lazio, laboratori per bambini, arte e cultura a sostegno del Dipartimento di Scienze Neurologiche dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, per la ricerca sul ruolo terapeutico della dieta chetogenica nella cura dell’epilessia infantile.

Vi aspettiamo giovedì 28 settembre per l’ incontro di degustazione con l’ azienda vinicola Trappolini e domenica 1 ottobre in via Fioranello 34 negli spazi dell’Orto di Alberico con BioSagra Kids.

Trappolini

Proloco Dol riapre!

Finita la pausa estiva, la Bottega del Gusto riapre con i consueti orari: tutti i giorni dal mattino fino a tarda sera, con chiusura domenicale. Al banco sono a vostra disposizione tantissime prelibatezze di origine laziale (D.O.L.), che a pranzo e a cena i nostri chef sanno proporre come base di ricette gustose e creative, sempre mantenendo un occhio alla tradizione.

Ti aspettiamo per assaggiare la nostra selezione di prodotti e conoscere lo straordinario progetto di filiera corta e “degustazione consapevole” che hanno alle spalle!!

Proloco Dol si trova nel quartiere romano di Centocelle, a via Domenico Panaroli n°35,  raggiungibile con la Metro C fermata “Gardenie”; oppure potete venire a trovarci in auto e usufruire di un vicino parcheggio in Via delle Robinie 11b, gratuito per i clienti di Proloco Dol!

Buona Pasqua e Pasquetta da Proloco Dol e Cibo Agricolo Libero!

Buone feste a tutti da Proloco Dol! Ovviamente… insieme ai prodotti di origine laziale!

Cosa preparerete di buono in questi giorni di festa? Picnic?!! Da Proloco Dol, la bottega del Gusto… Di Origine Laziale potrete scegliere tra una vasta selezione, e quest’anno ancor di più grazie ai formaggi del progetto Cibo Agricolo Libero! Agricoltura di qualità, sostenibile per il territorio e per le persone. Volete regalarvi e regalare qualcosa di buono? La potrete trovare a Roma in via Domenico Panaroli n° 35 da Proloco Dol!

Proloco DolIntanto qualche suggerimento:

…e tanto altro!!! Buone feste!

NB Comunicazione di servizio: Proloco Dol rimarrà chiusa sia questa domenica, sia lunedì!

Proloco Dol: una delle migliori osterie romane!

Proloco Dol migliore osteria roma

Proloco Dol in una nuova “guida di Roma”: quella dell’articolo del blog di Luciano Pignataro, scritto da Virginia Di Falco, sulle 10 migliori osterie romane! I criteri:

  • cucina della tradizione romanesca
  • una carta dei vini non da rapina e/o vino della casa potabile
  • un (almeno) discreto rapporto qualità prezzo, mantenendosi sui 35-40 euro.
  • atmosfera accogliente e servizio informale

Su Proloco Dol a Centocelle:

Ha praticamente inventato un marchio di successo, Vincenzo Mancino, partendo (quasi) dall’acqua calda: Dol come Di Origine Laziale, prima un piccolo negozio con prodotti esclusivamente regionali; poi un’osteria con bottega in una zona di Roma che grazie anche a questo tipo di iniziative è riuscita a far emergere una propria identità comunitaria di quartiere.
Da non perdere: la pizza in teglia all’amatriciana e una puntatina al banco dei formaggi.

Vi invitiamo a leggere l’articolo completo direttamente alla fonte (http://www.lucianopignataro.it/a/dieci-migliori-osterie-tradizionali-roma/98903/) e vi invitiamo anche a verificare quanto scritto direttamente da Proloco Dol, in via Domenico Panaroli 35, Centocelle, Roma.

Chiuso la domenica, per prenotazioni: 06 24300765