Una filiera trasparente e partecipata: istruzioni per l’uso

Dol preacquisto Funky Tomato

La Campagna di Pre-acquisto Funky Tomato è una bella avventura cui DOL Di Origine Laziale partecipa anche quest’anno, stavolta in compagnia di una rosa di società e associazioni, firmatarie del Contratto di Rete 2019.

Sono Cooperativa (R)esi­stenza Anticamorra, La Fiammante, Oxfam Italia, Storytelling Meridiano, AgroBio srl, Op Mediterraneo e, naturalmente, noi di DOL. Realtà del terzo settore, della distribuzione e della produzione agricola sostenibile, che portano le proprie competenze nella filiera virtuosa di Funky Tomato. Il fondatore Paolo Russo, come riportato dal Corriere.it, spiega che

«Storicamente i rapporti nella filiera agricola sono sempre stati uno a uno. Il bracciante dialoga con il datore, il produttore con chi distribuisce. Mancava, insomma, una tavola rotonda attorno alla quale confrontarsi e, soprattutto, risolvere i problemi».

NO ai prezzi al ribasso che devastano braccianti e ambiente!

L’obiettivo è dare forza alla proposta di una filiera del pomodoro libera da caporalato e sfruttamento. Come dire: un’agricoltura sostenibile ed equa è possibile, quindi produttori leader di mercato e Grande Distribuzione possono migliorare i propri standard

La speranza è di realizzare il pre-acquisto più grande degli ultimi quattro anni e di raggiungere consumatori ancora ignari del progetto sociale di Funky Tomato!! La copertura mediatica c’è stata, ora vorremmo dare qualche informazione pratica in più sul pre-acquisto, che sarà attivo fino al 15 settembre.

Attraverso il pre-acquisto i privati, i ristoratori, i GAS e  i sottoscrittori del contratto di rete, entrano a far parte della “comunità economica solidale” che sostiene direttamente gli agricoltori. DOL sarà il referente su Roma della campagna.

Come partecipare alla Campagna di Preacquisto

Andando sul sito di Funky Tomato troverete al centro dell’home page il pulsante per partecipare. Cliccandolo verrete indirizzati alla pagina in cui potrete selezionare i prodotti, scontati. Naturalmente si tratta della produzione in corso, cioè di pomodori non ancora lavorati, o ancora da raccogliere!!! Infatti la distribuzione inizierà all’indomani della fine della campagna, ovvero nella seconda metà di settembre.

Chiudiamo ovviamente con l’invito a rendere concreta e significativa , col proprio acquisto, questa filiera alternativa: citando ancora Paolo Russo, fondatore di Funky Tomato

un’agricoltura diversificata, contrattualmente forte, consapevole delle proprie connessioni con il paesaggio e l’ambiente, attenta alle relazioni di lavoro, capace di costruire percorsi di inserimento lavorativo e di interazione culturale.

Tutti elementi preziosi e irrinunciabili, per noi di DOL.

Annunci

I piccoli produttori che tutelano la Biodiversità

La Tua Etruria SLOW FOOD VILLAGE

Inizia oggi a Viterbo Slow Food Village, il villaggio ECOgastronomico. Quattro giorni di eventi, laboratori, degustazioni e street food.

Si tratta della settima edizione e il tema di quest’anno è “VIAGGIACIBANDO. Il turismo enogastronomico, esperienziale e sostenibile”, in linea con il 2019 “Anno del Turismo lento”. Oltre a mostre esperienziali dedicate alla Tuscia, ci saranno percorsi di degustazione riferiti a varie regioni italiane e una mostra nella Casa della Biodiversità, tra i prodotti a rischio estinzione, denominati Presidio Slow Food.

Come ci racconta il quotidiano online La tua Etruria, durante la presentazione del festival nella Sala Consiliare del Comune,

Luigi Pagliaro, presidente Slow food Lazio, ha sottolineato l’importanza dell’agricoltura, unica chiave per salvare il mondo e andare verso un futuro sostenibile, ovviamente tutelando i piccoli produttori.

Il focus della manifestazione infatti è “Salviamo la biodiversità per salvare il mondo, perché tutelando e valorizzando le piccole produzioni è possibile evitare la diffusione delle monoculture, riscoprire sapori, identità e territori che rischiano di essere compromessi per sempre”.

E così, perfettamente in linea con questo messaggio, che nel suo caso diventa proprio una missione,  tra gli ospiti non poteva mancare il nostro

Vincenzo Mancino, testimonial per il Lazio a Expo e ideatore di progetti per la promozione delle tipicità territoriali e di progetti sociali.

Vincenzo porterà la propria esperienza in un dibattito presso l’Arena intitolato FOOD: TRA INNOVAZIONE E TRADIZIONE, domenica 7 luglio alle ore 22, che vedrà ospiti (da programma):

Marco Oreggia, giornalista e critico enogastronomico curatore della guida Flos Olei – guida al mondo dell’extravergine; Vincenzo Mancino, fondatore di DOL – Di Origine Laziale e del caseificio Circolo Agricolo Libero nella casa circondariale femminile di Rebibbia. Conduce Carlo Zucchetti, editore e fondatore del giornale enogastronomico http://www.carlozucchetti.it.

Potete leggere il programma completo della manifestazione alla pagina http://www.slowfoodvillage.it/#schedule.

Slow food Village

Con prodotti stagionali ed eccellenze locali, croccante e gourmet: che cos’è?

pizza trastevere

Se siete dei veri buongustai e apprezzate la pizza a lunga lievitazione cotta a legna, Proloco Trastevere è il locale che fa per voi: nel cuore di Roma, in uno dei quartieri più belli e caratteristici, vi aspetta una pizza tonda, croccante e arricchita dagli ingredienti gourmet di origine laziale.

Con questa sua pizza prelibata Proloco Trastevere non poteva mancare all’evento Pizza Romana Day, organizzato da Agrodolce in collaborazione con Repubblica Sapori, Greenstyle e Radio Sonica. Agrodolce, food magazine che propone ricette, news e commenti sul mondo enogastronomico ed i suoi protagonisti, ha lanciato l’evento proprio pochi giorni fa.

Si tratterà di un evento diffuso in tutta la capitale. Lo stile ci piace molto perché verrà esaltata la tradizione di un prodotto storico valorizzando nel contempo alcune eccellenze del territorioLe priorità DOL da sempre!!!  Scrive infatti Marta Manzo sull’articolo di lancio:

La sera moltissime pizzerie di Roma offriranno un menu speciale ed esclusivo, con gli abbinamenti scelti dalla redazione per l’occasione. (…) Ci saranno le classiche tonde tradizionali, ma anche alcune pizze speciali realizzate con prodotti stagionali del territorio. Per tutto il giorno i forni e le pizzerie alla pala e al taglio sforneranno pizza romana, per una vera 24 ore di pizza “fina e scrocchiarella“. Dall’apertura al mattino, fino a orario di chiusura, i maestri pizzaioli realizzeranno una pizza dedicata all’evento, anche stavolta scegliendo i condimenti tra le eccellenze locali.

Pizza Romana Day si svolgerà alla fine dell’estate, il 12 settembre. Ma se vi abbiamo fatto venire voglia, ricordatevi che la pizza croccante accompagnata dalle eccellenze locali D.O.L. la trovate tutte le sere in via G.Mameli, 23!! E sulla pagina Facebook di Proloco Trastevere ogni tanto compaiono foto ghiotte e descrizioni di originali abbinamenti 🙂 … Cogliamo inoltre l’occasione per informarvi che la domenica sera in abbinamento alle nostre pizze proponiamo dei cocktail D.O.L. che sanno esaltarne il gusto!

pizza D.O.L.

Funk e cocktail DOL!

Funky Proloco Trastevere

Il giovane staff di Proloco Trastevere, come ben sa chi ci segue, ha una grande passione per teatro e musica. Per questo, il locale con i prodotti DOL nel cuore di Roma coglie l’occasione della Festa Internazionale della Musica per coccolare i propri clienti con un nuovo appuntamento musicale.

La Festa della Musica nasce in Francia 37 anni fa e vede  musicisti di tutti i generi suonare nelle strade per celebrare il solstizio d’estate. In Italia ha preso il via nel 1994 e coinvolge più di 700 città (info: https://www.festadellamusica.beniculturali.it/). E quest’anno Proloco Trastevere si unisce agli eventi della Festa della Musica di Roma!

Domani, venerdì 21 giugno, a partire dalle ore 18, tutti in strada come prevede la Festa (davanti al locale, via Mameli 23), insieme ai Fabrikahouse ! Un lungo, lunghissimo DJ SET di musica funk tutto da ballare! E se vi viene fame basta fare un passo oltre la soglia e ordinare i nostri prodotti DOL a chilometro zero!!!

Con l’occasione, inoltre, Proloco Trastevere lancerà la sua nuova proposta di cocktail pensati per l’estate. Alla base delle gustose miscele, la nostra selezione di liquori del Lazio provenienti dai Monti Ernici grazie alla lunga tradizione dell’azienda Sarandrea.

Allora vi aspettiamo domani, dalle 18 in poi, con Funky Proloco!! Info: 06 4559 6137.

Funky Proloco

Una scelta di libertà, anche nel piatto

TRANSHUMANUS

Il prossimo week end del 15 e 16  giugno avrà luogo Transhumanus 2019, un “evento itinerante” molto particolare. I pastori dell’azienda agricola San Maurizio (Picinisco – FR) partiranno con il proprio gregge e con chi vorrà accompagnarli, per raggiungere i 1500 metri di altitudine a Prati di Mezzo, nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Come ci racconta Quale Formaggio, la rivista online dedicata al mondo caseario, la passeggiata nasce per avvicinare le persone non del settore, cittadini e consumatori, alla transumanza. Per gli animali non costretti in allevamenti chiusi, è il momento della migrazione stagionale che consente di trovare il cibo migliore.

La transumanza, un rito millenario che unisce l’uomo all’animale allevato, ci riporta alla natura e alla fonte del nostro nutrimento. Come scrive la redazione di Quale Formaggio, si tratta di

Un fenomeno ai cui elementi antichi e fondanti — il viaggio di pastori, greggi e mandrie, e l’erba, nutrimento naturale degli animali da latte — si sono aggiunti, in questi ultimi anni — grazie alla partecipazione di camminatori, turisti, amanti della natura e del buon cibo — un’ infinità di altri contenuti, di valori sociali, umani, emozionali e identitari non indifferenti.

 

quale formaggio Transhumanus

L’evento inizierà con un ritrovo in azienda la sera di sabato 15. La passeggiata di uomini e greggi affronterà un dislivello di oltre 700 metri, con una pausa notturna a un bivacco. Il programma dettagliato è nel bellissimo articolo di Quale Formaggio che ha valorizzato anche la partecipazione di Vincenzo Mancino all’evento.

Per Vincenzo sarà la prima transumanza laziale, dopo molte transumanze lucane: anche questo per lui è un modo di stare vicino ai pastori, in linea con la filosofia di DOL. Come selezionatore di formaggi e, prima ancora, come degustatore attento alla tradizione.

Sono convinto che la partecipazione allargata ad un pubblico ampio di questo percorso dia al consumatore una maggiore consapevolezza, che parte da lì e finisce sui banchi dei mercati: saper riconoscere un prodotto, avere la capacità di leggere l’etichetta, di capire che un latte di una colorazione diversa ha un significato. E poi può servire a far capire, a far ricordare che questi animali vivono di erba, come è naturale che sia. Di erba e di cammino, di erba e libertà, non di mangimi e costrizione.

Ringraziamo Quale Formaggio per l’ampio spazio dedicato al pensiero di Vincenzo Mancino, che vi aspetta sabato per condividere l’esperienza unica di un “lento andare, tutti uniti”. Dopo di essa, mangiare un formaggio non sarà più la stessa cosa! 🙂

Prosciutto di Bassiano etichetta Reale, una prelibatezza DOL

prosciutto di Bassiano etichetta Reale

Per promuovere un Territorio si deve partire delle eccellenze. Con questa convinzione DOL ha coltivato, negli anni, una profonda conoscenza del Lazio e dei suoi migliori produttori. Questo ci porta ad avere in distribuzione anche prodotti assolutamente esclusivi, come il Prosciutto di Bassiano Etichetta Reale.

Bassiano è un comune in provincia di Latina, nel Parco dei Monti Lepini, a 560 mt slm. E’ conosciuta per il microclima asciutto, ideale per la stagionatura. Per questo motivo il prosciutto locale risulta un’unicità dal gusto vivace e deciso. Si ottiene da maiali di buona razza italiana, del peso di almeno 160 kg, provenienti da allevamenti selezionati che garantiscono la qualità delle tecniche di allevamento e dell’alimentazione degli animali.

Il prosciutto di Bassiano, rientra tra i Prodotti Agroalimentari Tradizionali. I PAT sono riconosciuti e protetti allo stesso modo di tutti i beni culturali. Requisito dei PAT è quello di essere «ottenuti con metodi di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidati nel tempo, omogenei per tutto il territorio interessato, secondo regole tradizionali, per un periodo non inferiore ai venticinque anni».

Le peculiarità del prosciutto di Bassiano riguardano infatti i processi di sugnatura, salagione, aromatizzazione, stagionatura. L’aromatizzazione è a base di vino bianco, aglio, pepe e altri aromi, secondo una tradizione secolare. La stagionatura è lenta e controllata e dura almeno 15 mesi. Inoltre Il prosciutto di Bassiano, prezioso a livello culturale, lo è anche dal punto di vista nutrizionale: fornisce un apporto nutritivo equivalente alla carne.

La nostra distribuzione DOL Di Origine Laziale ha in esclusiva il prosciutto di Bassiano Etichetta Reale, leggermente più sapido e con una nota affumicata in sottofondo. Beh… non vi resta che provarlo!!! Lo potete acquistare al banco di Via Domenico Panaroli, 35. E poi.. mandateci un feedback della vostra esperienza! Magari una foto con la vostra faccia più o meno appagata e goduriosa taggando su Instagram il nostro profilo @doldioriginelaziale   😉

Questa sera e domani, due grandi appuntamenti a Proloco Trastevere

Proloco Trastevere

Oggi e domani vi aspettiamo a Proloco Trastevere con DUE serate uniche: memorizzate 😉 e partecipate!

  • MARTEDÌ 28 ci sarà l’ultima Carboneria della stagione, imperdibile!!
  • MERCOLEDÌ 29 il Funky Tomato Party, una festa per #alimentarelacultura!!

Per prenotazioni chiamate il numero 06 45596137 e …raggiungeteci in Via Goffredo Mameli 23.

Martedì: musica, affabulazioni, improvvisazioni, e… tanta vita!

Andiamo con ordine: questa sera (28 maggio) vi aspettiamo dalle 20 alle 22 per la cena a base dei prodotti Di Origine Laziale e alle 22 …al via lo show carbonaro con 3 nuovi artisti!!

Artista 1. Andrea Satta: di giorno cura i bambini, di sera fa il cantante di una formazione molto conosciuta, i Têtes de Bois. Da sempre amante della musica, mentre frequenta Medicina studia canto e coltiva una grande passione per i poeti e gli chansonnier francesi, in particolare per Leo Ferré. Nel 1992 fonda con Angelo, Carlo e Luca i Têtes de Bois. Voce e autore dei testi della band, è ideatore e direttore artistico dei molti progetti portati avanti in questi anni (“Stradarolo”, “Sotto il cielo di Roma e Berlino”, “Ferrovia dell’Allume”, “Avanti Pop”, “41° Parallelo”, “Festival della Bicicletta”, “Palco a Pedali”).

Poeta e scrittore, è stato inviato al Giro d’Italia e al Tour de France per il Manifesto e L’Unità (su quest’ultima testata con il vignettista Sergio Staino). Ha partecipato come co-protagonista, co-sceneggiatore e autore delle musiche al film “Passannante” di Sergio Colabona. Il suo ambulatorio pediatrico a Valmontone è diventato punto di riferimento per la comunità:  su invito di Andrea, mamme di tutto il mondo da 7 anni si incontrano lì, una volta al mese, e si raccontano le storie dei loro paesi. Intanto condividono cous cous e felafel e fejoada e …escono dalla propria solitudine. Un’esperienza che è diventata un libro e poi un festival itinerante.

Proloco Trastevere LA CARBONERIA

Artista 2. Pino Marino, cantautore, compositore, autore, pianista e chitarrista. Ha una scrittura musicale e testuale molto originale legata alla tradizione del cantautorato italiano, in cui mescola osservazioni surreali a istantanee lucidissime sul presente. Ha iniziato portando la sua musica nei locali capitolini. Al Folkstudio ha incontrato Danila Massimi e Stefano Rossi Crespi, con cui ha dato vita al progetto Pi.Ste.Da.Pi., vincitore del Premio Recanati nel 1995 con la canzone “Non varcare”.

Sciolto il trio, successivi progetti lo vedono più volte premiato: nel 1999 il Premio Italiano Giovani de La Repubblica, poi il Premio Italiano Musica Emergenti, il Premio Ciampi, e il Premio M.E.I. come “Miglior cantautore dell’anno”. Tra il 2000 e il 2015 pubblica 4 album di inediti, condivide con Niccolò Fabi il tour “Una sola moltitudine”, collabora con Daniele Silvestri, Roberto Angelini, Massimo Giangrande e diventa produttore artistico della rock band Madreperla. E’ inoltre uno dei fondatori dell’Orchestra di Piazza Vittorio e della “Brigata Preneste”, gruppo ciclistico e letterario che unisce bici, salvaguardia del bene comune popolare e scrittura di viaggio.

Artista 3. Angelo Pelini, pianista, compositore, insegnante di musica. Ha studiato piano e composizione ai conservatori di Roma e L’Aquila, musica corale, direzione corale e composizione a S. Cecilia. Per 6 anni ha diretto una corale alla periferia di Roma, ha eseguito anche, come pianista e/o organista, numerosi concerti di musica da camera, leggera e jazz.

Sa arrangiare, orchestrare e comporre per ogni esigenza: ha creato musiche per teatro, documentari e film, per gruppi orchestrali classici, gruppi rock e jazz, gruppi corali professionali, dilettanti e…scolaresche. Ha anche scritto e scrive musica per Rai Trade Music Publishing. Ha insegnato solfeggio, pianoforte, armonia e composizione sia in scuole pubbliche che private.  I Têtes de Bois sono la band che ha fondato con Andrea Satta e la loro storia va avanti dal 1992!

Artista 4, ovvero the joker! L’accoglienza, il supporto e l’intrattenimento degli ospiti saranno come sempre curati dal versatile Francesco Forni, chitarrista e cantautore, arrangiatore, produttore, autore di progetti teatrali, di compilation e di colonne sonore per il cinema… e grande animatore della Carboneria!!

Proloco Trastevere Funky Tomato

Mercoledì: un progetto sociale di Rete e …una festa con dj set!

Domani, MERCOLEDÌ 29, vi aspettiamo invece con il Funky Tomato Party!! Vogliamo festeggiare l’inizio della “comunità economica solidaleFunky Tomato: una proposta culturale ed economica di filiera agroalimentare senza sfruttamento e un’opportunità di formazione e inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.

Mercoledì sera Funky Tomato, con la Cooperativa (R)esistenza, La Fiammante, Oxfam Italia, Storytelling Meridiano, AgroBIO Sosteria Agricola, OP Mediterraneo e naturalmente con noi di DOL (Di Origine Laziale), da sempre sostenitori e acquirenti della “passata etica” di Funky Tomato, festeggeremo il contratto di rete 2019 e lanceremo la Campagna di Preacquisto. Costo della serata (consumazione inclusa) €20. Info: 📞0645596137.