La migliore pizza nazionale? In gara anche le pizze DOL

pizza-proloco-DOL-centocelle

La migliore pizza d’Italia sarà proclamata il prossimo lunedì, 11 novembre presso il Centro Congressi La Nuvola, durante la rassegna enogastronomica Excellence Roma 2019.

Il Pizza Awards 2019 prevede di rendere omaggio, con 35 diverse categorie di premi, a pizzerie e pizzaioli che si sono distinti negli ultimi 12 mesi, sotto diversi aspetti. La giuria sarà formata da quasi 200 giornalisti gastronomici italiani e da qualificati esperti di pizza in Italia.

Cosa sarà valutato da questi super esperti? Impasto, materie prime utilizzate, condimento e grado di digeribilità, ma anche altre caratteristiche, per esempio creatività, tradizione, attenzione verso intolleranze e allergie, e così via. Infine sarà giudicato anche il contesto in cui il prodotto viene proposto: il servizio in sala, l’ambiente, la scelta di vini e di birre.

Dunque nelle categorie di premi ci saranno la Migliore Pizza Contemporanea, la Migliore Pizza Tradizionale, Migliore Pizza Chef Donna, Miglior Pizza Chef Uomo, Migliore Pizza Bio, Miglior Pizza Senza Glutine, Miglior Carta Vini e Birre, e altre ancora. La scelta dei vincitori avverrà tra solo 100 pizzerie selezionate in tutta Italia! Tra queste ci sono anche due pizzerie che portano avanti i valori di DOL.

Infatti nelle 12 pizzerie selezionate nel Lazio ci sono Proloco Dol Centocelle e Proloco Pinciano. Due pizzerie che hanno molto da offrire, lasciatecelo dire! In merito alla tradizione regionale, alla qualità degli ingredienti, ma anche sull’originalità degli abbinamenti delle materie prime tanto da averci ormai abituati alla definizione pizza gourmet!!!

La presenza in questa ristretta cerchia di concorrenti ci entusiasma e ci fa già sentire un po’ vincitori! Allora buona pizza a tutti, meglio se con i prodotti DOL 😉

Prodotti del Lazio di alta qualità: il nuovo punto vendita!

prodotti del Lazio in vendita presso Proloco Trastevere

I prodotti del Lazio, quelli artigianali, genuini e tipici, insomma quelli di alta qualità, sono ancora più vicini e disponibili. Buongustai e consumatori consapevoli saranno felici di sapere che DOL Di Origine Laziale ha un altro punto vendita. Infatti il ristorante pizzeria Proloco Trastevere ha allestito uno spazio in cui vendere al pubblico i prodotti DOL che propone quotidianamente nei propri piatti.

Negli anni, grazie anche alle iniziative di diffusione, la conoscenza del valore di questi prodotti del Lazio è cresciuta. Da più parti DOL ha ricevuto la richiesta di ampliare l’offerta al dettaglio. Questo nuovo banco in via Goffredo Mameli, 23 si aggiunge a quello, ormai storico, a Centocelle in Via Domenico Panaroli, 35.

Il nuovo spaccio offre l’unicità dei prodotti DOL ai clienti di Proloco Trastevere, ai turisti del rione e ai romani che risiedono o transitano nel centro di Roma. Risulta inoltre più raggiungibile di Centocelle per chi abita nelle zone ovest e sud della capitale. Tra l’altro gli orari di vendita sono estremamente ampi, poiché sono gli stessi dell’apertura del locale! Dal Martedì al Sabato dalle 12 all’una di notte; domenica dalle 12.30 alle 15.

Cosa potete trovare? Formaggi, salumi, conserve, legumi e tanti altri prodotti del Lazio caratterizzati da una produzione artigianale, sostenibile e dalla lunga tradizione locale. Non vi resta che memorizzare l’indirizzo e passare a fare acquisti: il gusto vi aspetta! 🙂

prodotti del Lazio di altà qualità

prodotti del Lazio vendita al dettaglio

Pizza Romana Day anche a Proloco Trastevere

pizza_romana_day_anche_a_Proloco_Trastevere

Tanti stili, una sola passione: la pizza romana! Dalla teglia, alla pala, alla tonda: bassa, scrocchiarella e sempre più attenta alla qualità degli ingredienti… Oggi, a Roma e in tutta Italia, si festeggia il Pizza Romana Day.

La manifestazione è nata un anno fa, ideata da Agrodolce. L’evento è organizzato in collaborazione con Regione Lazio e ARSIAL, promosso da GreenStyle, Radio Sonica e Repubblica Sapori e sponsorizzato da Birra del Borgo.

Come ha scritto l’altro ieri Livia Montagnoli sul Gambero Rosso,

a Roma la rinascita della pizza romana – senza, o quasi, cornicione, condita fino al bordo, sottile, croccante e digeribile – avanza, impostando la rotta verso la ricerca di materie prime di qualità e tecniche di lavorazione adeguate.

Già da stamattina tante pizzerie aderenti a questo EVENTO DIFFUSO sono impegnate a interpretare al meglio la pizza romana (in tutte le sue varianti, pala, teglia, tonda).

E a partire dalle 20 anche Proloco Trastevere parteciperà alla manifestazione, con la sua pizza preparata con un impasto lievitato oltre 72 ore. Tonda, croccante, arricchita con ingredienti gourmet rigorosamente di origine laziale!

Nel menu speciale di Proloco Trastevere dedicato alla pizza romana troverete:

– La Margherita
– La Napoli
– La Capricciosa
– La Rossa con funghi
– La Fiori e Alici
– La 100% LAZIO: pomodoro torpedino di Fondi (LT), mozzarella di bufala di Amaseno (FR), mousse di ricotta romana DOP (RM), origano del Terminillo (RI).

Inoltre saranno disponibili anche le altre pizze del menù in versione 180g PIZZA ROMANA TONDA!! Insomma, Proloco Trastevere vi aspetta questa sera per celebrare la pizza romana ai massimi livelli!!

pizza_romana_day_anche_a_proloco_trastevere

Salumi artigianali rari: un evento dedicato!

salumi artigianali DOL

A quanti seguono fedelmente la pagina Facebook DOL Di Origine Laziale non sarà sfuggito un evento dedicato ai salumi artigianali rari in programma per la fine di novembre. Si tratterà di una nuova mostra mercato nata dalla sinergia di Dol con La Pecora Nera Editore, casa editrice specializzata in guide enogastronomiche.

Salum’È, questo il nome della manifestazione, si svolgerà presso lo spazio Wegil in largo Ascianghi a Trastevere. Gli espositori saranno selezionati dal nostro Vincenzo Mancino. Dopo Formaticum, che alla sua prima edizione lo scorso febbraio registrò circa 1.500 visitatori, i due organizzatori hanno pensato di offrire spazio e visibilità ai produttori di salumi artigianali di alta qualità.

L’obiettivo è mettere in contatto i professionisti del settore e il più ampio pubblico con vere e proprie rarità nell’ambito dei salumi provenienti da tutta Italia. I visitatori entreranno pagando un biglietto giornaliero di 5 euro, con cui riceveranno anche un calice di vino e una tasca porta bicchiere, e potranno acquistare direttamente ai banchi.

Nel corso dei due giorni di mostra mercato, relatori esperti terranno seminari di approfondimento a cui si accederà gratuitamente previa prenotazione. I seminari saranno sia per gli appassionati che per gli operatori (ristoratori, esercenti, ecc.).

L’appuntamento è per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre. Prendete nota in modo da non mancare a Salum’È!!

Salum'è

Dignità, partecipazione, multicultura: un progetto imperdibile!

preacquisto Funky Tomato 2019

Care amiche e cari amici… bentornati!  Prima che tutte le attività ricomincino e ci distraggano dalla benefica pausa assaporata, chi più chi meno, in queste settimane, vorremmo ricordarvi …una cosa bella da fare. Partecipare al pre-acquisto Funky Tomato!  🙂

Dal 2015 Funky Tomato combatte lo sfruttamento dei braccianti che raccolgono i pomodori nelle campagne pugliesi, campane e della Basilicata. Possiamo tutti partecipare a questa filiera virtuosa acquistando i loro ottimi prodotti tramite prefinanziamento grazie alla campagna di preacquisto. DOL Di origine Laziale è il referente su Roma della campagna e da sempre sostenitore del progetto Funky!

C’è tempo fino a domenica 15 settembre: non perdete l’occasione, collegatevi al sito https://www.funkytomato.it/ e preacquistate!

A quel punto potrete anche partecipare al CONTEST lanciato dalla pagina Facebook: si tratta di inviare una clip a sostegno del progetto e di condividerla sui vostri canali social con gli hashtag #funkytomato #gotfunky #alimentarelacultura. Le più belle saranno pubblicate sulla pagina FB di Funky Tomato: chi al termine del preacquisto (15 settembre) avrà ottenuto più like riceverà una fornitura extra di ‘buatte’ Funky.

Le conserve arriveranno da metà settembre in poi. Per eventuali necessità la mail di riferimento è info@funkytomato.it.

Allora, come diciamo noi di DOL: evviva l’agricoltura sostenibile e la filiera corta produttore -> consumatore. E buon appetito con il pomodoro etico Funky Tomato 🙂

 

Una filiera trasparente e partecipata: istruzioni per l’uso

Dol preacquisto Funky Tomato

La Campagna di Pre-acquisto Funky Tomato è una bella avventura cui DOL Di Origine Laziale partecipa anche quest’anno, stavolta in compagnia di una rosa di società e associazioni, firmatarie del Contratto di Rete 2019.

Sono Cooperativa (R)esi­stenza Anticamorra, La Fiammante, Oxfam Italia, Storytelling Meridiano, AgroBio srl, Op Mediterraneo e, naturalmente, noi di DOL. Realtà del terzo settore, della distribuzione e della produzione agricola sostenibile, che portano le proprie competenze nella filiera virtuosa di Funky Tomato. Il fondatore Paolo Russo, come riportato dal Corriere.it, spiega che

«Storicamente i rapporti nella filiera agricola sono sempre stati uno a uno. Il bracciante dialoga con il datore, il produttore con chi distribuisce. Mancava, insomma, una tavola rotonda attorno alla quale confrontarsi e, soprattutto, risolvere i problemi».

NO ai prezzi al ribasso che devastano braccianti e ambiente!

L’obiettivo è dare forza alla proposta di una filiera del pomodoro libera da caporalato e sfruttamento. Come dire: un’agricoltura sostenibile ed equa è possibile, quindi produttori leader di mercato e Grande Distribuzione possono migliorare i propri standard

La speranza è di realizzare il pre-acquisto più grande degli ultimi quattro anni e di raggiungere consumatori ancora ignari del progetto sociale di Funky Tomato!! La copertura mediatica c’è stata, ora vorremmo dare qualche informazione pratica in più sul pre-acquisto, che sarà attivo fino al 15 settembre.

Attraverso il pre-acquisto i privati, i ristoratori, i GAS e  i sottoscrittori del contratto di rete, entrano a far parte della “comunità economica solidale” che sostiene direttamente gli agricoltori. DOL sarà il referente su Roma della campagna.

Come partecipare alla Campagna di Preacquisto

Andando sul sito di Funky Tomato troverete al centro dell’home page il pulsante per partecipare. Cliccandolo verrete indirizzati alla pagina in cui potrete selezionare i prodotti, scontati. Naturalmente si tratta della produzione in corso, cioè di pomodori non ancora lavorati, o ancora da raccogliere!!! Infatti la distribuzione inizierà all’indomani della fine della campagna, ovvero nella seconda metà di settembre.

Chiudiamo ovviamente con l’invito a rendere concreta e significativa , col proprio acquisto, questa filiera alternativa: citando ancora Paolo Russo, fondatore di Funky Tomato

un’agricoltura diversificata, contrattualmente forte, consapevole delle proprie connessioni con il paesaggio e l’ambiente, attenta alle relazioni di lavoro, capace di costruire percorsi di inserimento lavorativo e di interazione culturale.

Tutti elementi preziosi e irrinunciabili, per noi di DOL.

I piccoli produttori che tutelano la Biodiversità

La Tua Etruria SLOW FOOD VILLAGE

Inizia oggi a Viterbo Slow Food Village, il villaggio ECOgastronomico. Quattro giorni di eventi, laboratori, degustazioni e street food.

Si tratta della settima edizione e il tema di quest’anno è “VIAGGIACIBANDO. Il turismo enogastronomico, esperienziale e sostenibile”, in linea con il 2019 “Anno del Turismo lento”. Oltre a mostre esperienziali dedicate alla Tuscia, ci saranno percorsi di degustazione riferiti a varie regioni italiane e una mostra nella Casa della Biodiversità, tra i prodotti a rischio estinzione, denominati Presidio Slow Food.

Come ci racconta il quotidiano online La tua Etruria, durante la presentazione del festival nella Sala Consiliare del Comune,

Luigi Pagliaro, presidente Slow food Lazio, ha sottolineato l’importanza dell’agricoltura, unica chiave per salvare il mondo e andare verso un futuro sostenibile, ovviamente tutelando i piccoli produttori.

Il focus della manifestazione infatti è “Salviamo la biodiversità per salvare il mondo, perché tutelando e valorizzando le piccole produzioni è possibile evitare la diffusione delle monoculture, riscoprire sapori, identità e territori che rischiano di essere compromessi per sempre”.

E così, perfettamente in linea con questo messaggio, che nel suo caso diventa proprio una missione,  tra gli ospiti non poteva mancare il nostro

Vincenzo Mancino, testimonial per il Lazio a Expo e ideatore di progetti per la promozione delle tipicità territoriali e di progetti sociali.

Vincenzo porterà la propria esperienza in un dibattito presso l’Arena intitolato FOOD: TRA INNOVAZIONE E TRADIZIONE, domenica 7 luglio alle ore 22, che vedrà ospiti (da programma):

Marco Oreggia, giornalista e critico enogastronomico curatore della guida Flos Olei – guida al mondo dell’extravergine; Vincenzo Mancino, fondatore di DOL – Di Origine Laziale e del caseificio Circolo Agricolo Libero nella casa circondariale femminile di Rebibbia. Conduce Carlo Zucchetti, editore e fondatore del giornale enogastronomico http://www.carlozucchetti.it.

Potete leggere il programma completo della manifestazione alla pagina http://www.slowfoodvillage.it/#schedule.

Slow food Village