Cibo Agricolo Libero a Taste of Roma con il Conciato di San Vittore

conciato di san vittore

Dopo i vostri incuriositi riscontri, all’indomani del servizio a Geo&Geo sulle selezioni di formaggi laziali operata da Vincenzo Mancino, torniamo a parlare di Conciato di San Vittore, l’antico formaggio di latte di pecora prodotto nel basso Lazio!

Teodoro Vadalà, una vita nella pastorizia e nella caseificazione e, soprattutto, una grande passione per le erbe e gli aromi della terra, era l’unico detentore della ricetta del Conciato, e ne ha fatto dono a Vincenzo Mancino. La lavorazione è complessa, le quindici erbe della conciatura vanno raccolte a mano, essiccate e preparate ognuna a suo modo, e soprattutto vanno colte lì, sui monti Aurunci, perché, come spiegano Teodoro e Vincenzo nel servizio, un conciato prodotto in un luogo diverso e con ingredienti diversi avrà un altro gusto. Ecosistema vuol dire anche questo!

Ora Vincenzo, divenuto custode di questo prezioso segreto, ha deciso di farlo diventare uno strumento di recupero sociale: ha avviato quindi, con l’associazione Cibo Agricolo Libero Onlus, la produzione del Conciato di San Vittore (secondo l’antica ricetta) nel caseificio della casa circondariale di Rebibbia. 

Per far conoscere questa eccellenza laziale e il progetto sociale cui ha dato luogo Cibo Agricolo Libero Onlus parteciperà, anche grazie alla vittoria di un bando dell’Arsial, alla manifestazione Taste of Roma con il Conciato di San Vittore e gli altri formaggi a latte crudo da ricette antiche del Lazio prodotti dal Caseificio Sociale di Rebibbia.

Taste of Roma inizia questa sera: è un palcoscenico molto importante per far conoscere ricette e prodotti “salvati” dall’oblio (e dallo schiacciasassi della produzione industriale) grazie a piccoli produttori territoriali, consumatori critici e buongustai. Per questo anche DOL parteciperà alla manifestazione, con la sua selezione che da oltre dieci anni allieta la nostra tavola. Insomma non ci resta che invitarvi a Taste of Roma un grande evento in cui ritrovarci! 

Annunci

Un Augurio speciale e … comunicazione di chiusura straordinaria ;)

Questa settimana permetteteci un post un po’ inusuale, dedicato, come spesso accade, a Vincenzo Mancino, ma stavolta … in modo più “personale” del solito. Vincenzo, infatti, tra due giorni convolerà a giuste nozze con la dolce Elisabetta!

Per festeggiarli con l’affetto che meritano sabato 8 settembre la squadra di Proloco Dol raggiungerà gli sposi! Per questo motivo la bottega del gusto questo sabato avrà un orario ridotto: le attività della cucina cesseranno alle ore 14.30 e Proloco Dol chiuderà alle ore 15. Siamo certi che ci perdonerete e magari …ci invidierete un po’! 😉

Auguri e congratulazioni a Vincenzo ed Elisabetta!! E arrivederci a lunedì 10 settembre con i consueti orari.

Siamo tornati!

prolocodol

Proloco Dol ha riaperto! Dopo la pausa estiva ci aspetta una nuova stagione densa di progetti, di cui avrete presto notizia… Intanto ci trovate come di consueto in via Domenico Panaroli n°35, tutti i giorni dal mattino fino a tarda sera, con chiusura domenicale.

Se le nostre prelibatezze di origine laziale (D.O.L.) vi sono mancate, il banco è a vostra disposizione per rifornirvi la dispensa. Se invece, dopo qualche pasto turistico non proprio soddisfacente, avete desiderio di ritrovare l’alta qualità dei nostri piatti, vi aspettiamo a pranzo e a cena: la cucina di Proloco Dol è già al lavoro per proporvi ricette gustose e creative a base delle eccellenze laziali che abbiamo selezionato negli anni.

Vi ricordiamo che siamo raggiungibili con la comodissima Metro C, fermata “Gardenie”; per chi si muove in auto è a disposizione un parcheggio nella vicina Via delle Robinie 11b, gratuito per i clienti di Proloco Dol.

Sentirsi un po’ in vacanza… con Proloco DOL :)

interno prolo dol (di origine laziale)

Alla fine di questa prima settimana di vera estate e in previsione di giornate altrettanto calienti (se non di più), c’è già bisogno di un po’ di refrigerio e di relax. L’invito è a cercarlo da Proloco D.O.L., lasciando le tensioni fuori dalla grande porta a vetri ed entrando… magari come se fosse la prima volta.

Ecco l’open space diviso in diversi ambienti, a cominciare dall’area rivendita, col bancone a vista in cui alberga ogni bendidìo: ed ecco la piccola libreria che fa capolino tra i prodotti locali a scaffale, la lavagnona col menù e la scritta incorniciata che racconta il cuore della filosofia di DOL: “Scegliamo i nostri prodotti con amore, responsabilità e criticamente! Per voi…” con tanto di firme al seguito, insomma proprio un impegno personale più che uno slogan.

Dal Caciomagno al Conciato di San Vittore, dai vari tipi di pecorino al caprino nobile, passando per il prosciutto di Bassiano, i vini e le conserve… Tutto ciò che vi circonda viene selezionato con cura, o addirittura prodotto ad hoc, in allevamenti dedicati o nel caseificio del progetto Cibo Agricolo Libero, che mette alcune recluse di Rebibbia in comunicazione col mondo grazie al “miracolo” del latte lavorato, come ci ricordava Vincenzo Mancino nella chiacchierata al Caffè Nemorense un paio di settimane fa.

Ma se le vacanze sono un tempo per se stessi, un tempo di riposo, scoperta, nutrimento e allegria, allora Proloco DOL è un posto perfetto per una vacanza di qualche ora… DOL è a disposizione, per ogni breve pausa urbana, tutti i giorni tranne la domenica, a Centocelle!

benvenuti da DOL

dav

D.O.L. venerdì 29 giugno sarà chiuso: arrivederci a sabato 30

Domani 29 giugno, festa dei patroni di Roma Santi Pietro e Paolo, Proloco D.O.L. rimarrà chiuso, anche noi ci prendiamo un giorno di pausa per festeggiare e riposarci, ma non troppo! Infatti sabato 30 giugno saremo di nuovo con voi sia a pranzo che a cena.

Quali gli eventi in programma:

In città ci saranno tanti eventi per festeggiare i protettori della Capitale e forse il più atteso, e anche scenografico, sarà lo spettacolo pirotecnico su note di musica classica in programma dalle ore 22 a piazza del Popolo. Per chi invece avesse voglia di passeggiare dal mattino in centro vi ricordiamo l’immancabile e tradizionale infiorata su via della Conciliazione fino a piazza San Pietro: i migliori maestri fiorai provenienti da tutto il mondo allestiranno lungo la strada i più bei quadri realizzati con petali di fiori freschi, fiori secchi ed altri materiali naturali.

E se doveste avere troppa nostalgia di D.O.L. potrete trovare le nostre bontà Di Origine Laziale nel Cafeculture di Palazzo Merulana, zona Esquilino, per un pranzo o un aperitivo a due passi da piazza San Giovanni.

Noi comunque sabato 30 giugno riapriamo e vi aspettiamo come sempre in via Domenico Panaroli, 35: senza infiorata ma con tanti ottimi prodotti Proloco D.O.L. – Di Origine Laziale.  😉

Degustando D.O.L.

Con gioia prendiamo atto del fatto che i prodotti DOL, man mano che vengono incontrati e riconosciuti nella loro qualità, diventano oggetto di degustazioni in occasioni e contesti sempre nuovi e diversi.

Era in fondo uno degli obiettivi di Vincenzo Mancino, ideatore della “filosofia” Di Origine Laziale: ritornare al gusto originale, senza omologazioni commerciali, senza sofisticazioni industriali. Mettere in bocca un piccolo pezzo di cibo e imparare a sentire tutto il sapore della materia prima, espressione unica e genuina di un contesto di produzione, esaltato dalla lavorazione artigianale.

I prodotti DOL ci consentono questa esperienza: in un un solo boccone un’esplosione di gusto che racconta scelte ben precise e cioè la cura dei ritmi della natura e il mantenimento di una tradizione che valorizza la qualità.

Proprio una decina di giorni fa, i sapori DOL sono stati protagonisti di una DEGUSTATION PRODUITS “maison DOL” du Latium che si è svolta presso Il Villaggio Paris 13, emporio nella capitale francese dedicato proprio alle specialità regionali italiane. I prodotti proposti: Pecorino romano DOP, Guanciale, Lardo di Mangalitza e Provolone di Formia. La foto in apertura è presa dal post che racconta questo evento sulla pagina Facebook de Il Villaggio Paris 13.

Sempre nei giorni scorsi, all’interno di una rassegna enologica biennale organizzata da Terra Viva Roma, alcune specialità DOL hanno accompagnato una degustazione così raccontata dal Gourmet Errante Pasquale Pace:

Bianchi, rossi e bollicine di alto livello (chi più e chi meno) mi hanno accompagnato alla scoperta di 43 produttori e dei rispettivi territori e di tre distribuzioni. Ma un bel film non è composto solo da attori principali. Infatti ad attirare il mio interesse sono stati anche tutti i formaggi e gli affettati selezionati da “Dol” (di origine laziale) per l’evento. Il caprino nobile? WOW!

Ringraziamo il Gourmet Errante e Il Villaggio Paris 13 …e cogliamo l’occasione per invitare chi ci legge a sperimentare l’approccio DOL al cibo: un approccio che richiede un tempo dedicato, una lentezza (che fa bene al corpo e all’anima :)) necessaria a far sprigionare gli aromi; un approccio che privilegia la qualità sulla quantità, premiando così il gusto e il benessere.

DOL citato da Gourmet Errante

Centocelle mon amour

La scelta della periferia per un progetto originale dedicato al gusto: anche in questo Vincenzo Mancino è stato un “pioniere” quando, nel gennaio 2006, ha aperto DOL nel cuore di Centocelle, portando l’enogastronomia laziale d’eccellenza alla portata di tutti. Vista la buona risposta del territorio, nel novembre 2013 DOL si è ingrandita e ha avviato il ristorante trasformandosi nella Proloco DOL che conosciamo.

In questi anni a Centocelle hanno aperto molte attività che hanno fatto fiorire l’offerta del quartiere con proposte di qualità. Le ha riepilogate Katie Parla in un articolo di qualche giorno fa su Eater.com, una guida online dedicata al cibo (dining and drinking) per i viaggiatori di tutto il mondo.

L’articolo è indirizzato esplicitamente a chi viene a visitare Roma, con l’invito (nel titolo e nel sottotitolo) a fuggire per un giorno la frenesia dei luoghi turistici per sperimentare la periferia più “cool” di Roma. Segue il racconto di una decina di ristoranti, locali e mercati di Centocelle e delle loro peculiarità, tra cui Proloco Dol, con il suo stinco con patate e le mezze maniche al sugo di spuntature, ma anche la pizza con farina macinata nel Lazio e una lievitazione di 48 ore che ne potenzia il gusto.

Ringraziamo Eater.com e Katie Parla, che ha valorizzato luoghi vecchi e nuovi di Centocelle e nel contempo ha colto che questo quartiere, nonostante la maggiore frequentazione di “outsiders”, non ha perso la sua identità. Quell’identità popolare, vitale e curiosa, raccontata dalla grande foto d’epoca che, sopra il bancone appetitoso dei prodotti, campeggia all’entrata di Proloco Dol… proprio vicino a un piccolo cartello stradale, con la sua freccia diretta verso l’esterno, che rivendica, categorico, l’appartenenza al territorio: CENTOCELLE.  🙂

PROLOCO DOL

dav