Un grande evento dedicato al formaggio! #savethedate

Formaticum

A meno di otto settimane dall’evento vi presentiamo Formaticum, mostra mercato di rarità casearie italiane. Si tratta di una manifestazione pensata per promuovere i formaggi di qualità: avrà luogo sabato 23 e domenica 24 febbraio a Roma, presso lo spazio We Gil, in Lgo Ascianghi a Trastevere.

Cibo genuino e rapporti autentici

L’evento, che ha il patrocinio della Regione Lazio, è stato ideato dal nostro Vincenzo Mancino con La Pecora Nera Editore. Questi due partner organizzatori sono accomunati da una grandissima attenzione per la materia prima e per l’esperienza enogastronomica come momento di incontro e di relazione, sotto vari punti di vista.

Vincenzo Mancino mette a disposizione il proprio patrimonio di esperienza e di contatti maturati con DOL, in oltre quindici anni di ricerca e selezione di eccellenze tutte laziali; Vincenzo per primo è un vero appassionato del formaggio, “un dono straordinario della natura e di chi sa valorizzarla con sapienza antica”.

La Pecora Nera è una casa editrice attiva nel Lazio, in Lombardia e in Piemonte, ben nota agli appassionati di enogastronomia: ha scelto di recensire le attività di ristorazione in forma anonima, per sfuggire agli interessi di settore e offrire ai propri lettori resoconti onesti e a tutto tondo dell’esperienza di ciascun pranzo, di ciascun posto.

Un evento per tutti, perché la qualità sia di tutti

Formaticum si rivolge sia gli appassionati che gli addetti ai lavori (chef, ristoratori, botteghe del gusto). L’evento sarà strutturato in banchi d’assaggio. Le aziende partecipanti, selezionate ex ante da Vincenzo Mancino, saranno raggruppate per tipologia di latte – mucca, pecora, bufala e capra. I visitatori potranno degustare i prodotti e acquistarli direttamente dagli espositori a un prezzo disintermediato.

E’ previsto inoltre il prezioso contributo dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggi: con la collaborazione dell’ONAF, infatti, durante le due giornate si svolgeranno dei seminari di approfondimento a cui si accederà gratuitamente previa prenotazione. Questi momenti di approfondimento saranno dedicati sia agli appassionati che agli operatori di settore.

Allora prendete nota della data. Il meglio del formaggio vi aspetta!!

 

Annunci

Incontro con la birra da Proloco D.O.L.

Oggi, giovedì 6 dicembre, nel ristorante in via Panaroli, 35 a Centocelle, si terrà una serata di racconti e degustazioni di birre artigianali, l’azienda ospite di Proloco D.O.L. sarà il Birrificio Turbacci di Mentana.

Il Birrificio Turbacci nasce nel 1995 a Mentana come BrewPub ovvero un luogo dove la birra non viene solamente prodotta, ma anche servita e consumata all’interno del locale. Affacciato sull’imponente Palaghiaccio di Mentana, propone oltre le proprie birre artigianali anche una cucina molto particolare; inoltre i frequentatori possono ripercorrere da vicino la storia del brewpub con la possibilità di visitare l’intero impianto produttivo, fra i più antichi in Italia, guidati dal Mastro Birraio. Questa sera potrete ascoltare la storia dell’azienda e assaggiare, a un prezzo speciale, la birra del Birrificio Turbacci, in degustazione tre qualità:

1. Super
2. Castagna
3. Triple 

Un altro produttore che ha presentato il proprio lavoro al pubblico qui da Proloco D.O.L. nelle scorse settimane è stato il Birrificio Atlas Coelestis, azienda che ha saputo fare dell’artigianalità un’eccellenza. Una produzione che ha messo al bando la chimica per i processi di conservazione e produzione, per arrivare a proporre una birra non rifermentata in bottiglia che conserva le sue caratteristiche organolettiche a ogni sorso.

La prima azienda produttrice nostra ospite, a fine ottobre, è stata il Birrificio Mustacanus, una realtà che ha iniziato il proprio lavoro seguendo una passione e che attraverso la sperimentazione e lo studio delle materie prime è riuscita a fare di un sogno una realtà produttiva. Nel 2015, anno di fondazione, la produzione inizia in un impianto nei pressi di Roma (il nome Mustacanus da cui deriva il nome del quartiere Mostacciano, e in latino significa mosto) dove l’amore per il proprio lavoro e l’attenzione unica per le materie prime crea un prodotto di altissima qualità.

Insomma solo il meglio da Proloco DOL !!! Vi aspettiamo per una birra, ma anche per un aperitivo o una cena: per essere sempre aggiornati su eventi, degustazioni e incontri mettete il vostro like e seguiteci su Facebook alle pagine di Proloco DOL – Centocelle, DOL – Di origine laziale, Proloco Trastevere e Cibo Agricolo Libero!

 

 

Inaugurazione, fiere ed eventi: gli appuntamenti Proloco e D.O.L.!

Fine settimana ricco di appuntamenti per voi e per noi!

Partiamo subito con l’inaugurazione ufficiale di Proloco Trastevere sabato 24 novembre! Dopo la cena degustazione di lunedì 12 non vediamo l’ora di incontrarvi nella nuova “casa” in via G. Mameli 23, con un brindisi e tanti buoni assaggi della migliore selezione D.O.L.e Cibo Agricolo Libero. In più potrete assaggiare le pizze a lunga lievitazione cotte a legna, delizia per il palato. Naturalmente non mancherà un calice offerto da noi e, per chi vorrà continuare ad assaporare la selezione di vini del Lazio non dovrà far altro che chiedere e… gli sarà DATO 🙂

Saranno presenti anche alcuni produttori che da tempo collaborano con noi e che fanno parte della grande famiglia a filiera corta della distribuzione D.O.L., disponibili come sempre a rispondere alle vostre curiosità.

Ci auguriamo che Proloco Trastevere possa diventare un luogo di incontro e di scambi, di serate fra amici e, soprattutto, di ispirazioni gastronomiche nel segno della tradizione, per dirla con le parole di Vincenzo Mancino:

Ultimamente la tradizione tende a essere messa da parte, assumendo ruoli tmarginali o completamente assenti. La nostra idea invece, che da anni portiamo avanti con enfasi, passione e duro lavoro, è che la tradizione abbia un ruolo fondamentale all’interno della cucina in cui territorio, persone e materia prima concorrono alla realizzazione di un unico importantissimo fine: promuovere l’eccellenza della nostra regione tutelando le piccole aziende e gli artigiani dell’enogastronomia.

Inoltre vi segnaliamo l’evento Mercato Mediterraneo, che avrà luogo da 23 al 26 novembre presso la Fiera di Roma: un Expo B to B con  il meglio della filiera agroalimentare dell’area geografica intorno al Mediterraneo. Lunedì 26 sarà, fra le altre cose, una giornata dedicata al vino , al latte e ai suoi derivati in cui sarà presente Vincenzo Mancino con un seminario dal titolo “Le forme del latte dalla Mesopotamia al Digitale” in cui si parlerà della storia del formaggio, ma anche di standard di qualità e di progetti agroalimentari sostenibili e inclusivi, aprendo il dibattito alle scelte necessarie di produttori e consumatori, per un futuro comune vivibile.

Insomma vi aspettiamo sabato 24 dalle ore 18.30 in via Mameli 23 per brindare all’apertura di Proloco Trastevere e, in particolare con gli addetti ai lavori ma non solo, lunedì 26 in Fiera a “Mercato Mediterraneo”.

Si prega di indossare il vostro sorriso migliore! 🙂

 

Proloco Trastevere: una nuova avventura gastronomica nel cuore di Roma

La famiglia D.O.L. si allarga e si arricchisce di una nuova Proloco nel cuore di Roma a Trastevere!

A distanza di 5 anni dalla prima avventura che ha visto l’apertura del ristorante Proloco D.O.L. nella storica sede DOL in via Domenico Panaroli nasce Proloco Trastevere, nuovo progetto voluto da Vincenzo Mancino in collaborazione con tre giovani professionisti pronti a mettersi in gioco nella ristorazione: Alessandro Salatino, Marco Natoli ed Elisabetta Guaglianone.

Proloco Trastevere rispecchia in pieno la filosofia D.O.L. ovvero rimettere al centro la tradizione territoriale in tutte le sue forme e particolarità, anche nel nuovo locale potrete gustare i taglieri di salumi D.O.L. ed i formaggi di Cibo Agricolo Libero, i prodotti potranno essere acquistati anche al dettaglio. Il 12 novembre  Proloco Trastevere proporrà una serata “in anteprima” con un ospite speciale che preparerà un menù degustazione ad hoc! Si tratta dell’oste Giovanni Milana della storica trattoria Sora Maria & Arcangelo di Olevano Romano.

Il menù sarà un viaggio nei sapori antichi del Lazio sapientemente cucinati con modernità dal nostro Oste d’eccezione, la cena infatti prevede un antipasto, un primo, un secondo e dessert con 4 vini in abbinamento al prezzo di 50 euro a persona, bevande incluse. Eccovi tutti i dettagli! 🙂

Menù Degustazione 12 novembre

Fondente di fagiolone di Vallepietra raccolto 2018
con cubotto di coppa tiepida fatta in casa

“Il foie gras dei romani”
Fegatello di maiale nelle rete, mele Anurche del basso Lazio
e mosto cotto di Cesanese

Le pappardelle di grano Senatore Cappellli “Poggi”
al ragout di cortile bianco aromatizzato al ginepro e agrumi
“Già alla bifolca dal 1950 ricetta decantata da Luigi Veronelli”

Il filetto di maiale nero, bardato al guanciale di Lauretti
fondente di rape e bietoline croccanti in salsa agrodolce

La panna cotta alla vaniglia naturale e castagne candite
con caki e sfoglia sbriciolata al burro salato

Ci piacerebbe condividere questo nuovo viaggio con tutti voi! E per tutti quelli che non riusciremo ad abbracciare il 12 vi aspettiamo nei giorni a seguire nel cuore di Trastevere in via Goffredo Mameli, 23.  🙂

Per info e prenotazioni potete contattare il numero  347 7428371.

 

 

Filo diretto coi produttori :)

Come sa bene chi ci segue da tempo, tutti i prodotti che si trovano, sia in vendita che in somministrazione, nella bottega-ristorante in Via Panaroli, 35, sono il frutto di un’attenta scelta di produttori: produttori di vino che danno vita a etichette biologiche e da coltivazioni integrate, oppure di frutta e verdura, che provengono da due orti botanici a Poggio Mirteto e Sacrofano,  per fare solo alcuni esempi.

Questi produttori si inseriscono in un circuito che premia la qualità,  senza essere costretti a modificare il proprio lavoro per esigenze di mercato, come spesso capita nel nostro tempo; di conseguenza i nostri clienti possono scoprire ed essere gratificati da un cibo dal gusto non comune.

Ma alla squadra di Proloco Dol non basta. Soddisfatti della filiera attivata aspiriamo anche a un incontro tra le persone attraverso cui si può trasmettere la conoscenza vera di ciò che viene mangiato e bevuto. E così, come lo scorso autunno, anche quest’anno abbiamo iniziato i nostri giovedì con i produttori, serate di degustazione in cui ciò che è proposto al palato viene narrato da chi lo realizza ogni giorno.

Lo storytelling dei produttori permette una conoscenza della produzione del cibo concreta e completa. In molti casi le filiere virtuose portano anche a parlare dei temi dell’agricoltura sostenibile e dell’economia circolare, così importanti per Proloco DOL, che ha a cuore la tutela dei valori nutritivi del cibo e …di un futuro più vivibile.

L’anno scorso abbiamo incontrato tanti produttori di vino laziali. Quest’anno si comincia con la birra! La proposta è sempre quella di assaggiare varie referenze accompagnandole a un tagliere o a un piatto del nostro ristorante adatti a valorizzarne le caratteristiche. Il primo incontro si è svolto giovedì 25 ottobre, con il birrificio artigianale Mustacanus, realtà nata a sud di Roma da un hobby che poi… è diventato impresa. Tenete d’occhio la pagina Facebook Proloco Dol – Centocelle per essere aggiornati su prossimi appuntamenti!

Vi ricordiamo che da Proloco D.O.L. tutti i giorni è possibile gustare prodotti e piatti della tradizione territoriale del Lazio; tutti i giorni ma non oggi, che resteremo chiusi per la festività del 1° novembre.

Il mondo D.O.L. su Tavole Romane

Su Tavole Romane da oggi partirà una rubrica settimanale dedicata al mondo D.O.L. – Di Origine Laziale- e alle sue eccellenze territoriali.

L’obiettivo è quello di dare maggiore spazio alle unicità gastronomiche del territorio laziale. Quale miglior guida poteva accompagnare i lettori in questo viaggio se non Vincenzo Mancino, che dal 2005 valorizza e racconta il territorio laziale attraverso il lavoro e i prodotti dei piccoli artigiani gastronomici? Un progetto che, come più volte ricordato in questo blog, ha voluto salvare dall’oblio antiche ricette, rimettere sul mercato e dare forza ai piccoli produttori locali che altrimenti sarebbero stati spazzati via dalla grande distribuzione.

Proprio per questo Vincenzo Mancino con il progetto D.O.L. si occupa di ricercare, selezionare e distribuire rarità gastronomiche, sostenere la filiera corta e incentivare un consumo critico ed ecosostenibile. Il viaggio che per due mesi condurrà i lettori alla scoperta di questo mondo, con la rubrica di Tavole Romane dedicata a D.O.L.  e al caseificio sociale Cibo Agricolo Libero, approfondirà e racconterà in particolare:

  1. Pecorino di Picinisco DOP dell’azienda San Maurizio
  2. La Mortadella di filiera D.O.L.
  3. Il Caprino Orazio dell’azienda Tinte Rosse
  4. Il Pecorino affinato in grotta dell’azienda Il Circolo
  5. Il Prosciutto di filiera D.O.L.
  6. Cibo Agricolo Libero

Ringraziamo Tavole Romane per l’articolo e soprattutto per l’opportunità di approfondimento che offre a tutti suoi lettori!

L’articolo integrale di www.tavoleromane.it è consultabile QUI

 

 

Cibo Agricolo Libero a Taste of Roma con il Conciato di San Vittore

conciato di san vittore

Dopo i vostri incuriositi riscontri, all’indomani del servizio a Geo&Geo sulle selezioni di formaggi laziali operata da Vincenzo Mancino, torniamo a parlare di Conciato di San Vittore, l’antico formaggio di latte di pecora prodotto nel basso Lazio!

Teodoro Vadalà, una vita nella pastorizia e nella caseificazione e, soprattutto, una grande passione per le erbe e gli aromi della terra, era l’unico detentore della ricetta del Conciato, e ne ha fatto dono a Vincenzo Mancino. La lavorazione è complessa, le quindici erbe della conciatura vanno raccolte a mano, essiccate e preparate ognuna a suo modo, e soprattutto vanno colte lì, sui monti Aurunci, perché, come spiegano Teodoro e Vincenzo nel servizio, un conciato prodotto in un luogo diverso e con ingredienti diversi avrà un altro gusto. Ecosistema vuol dire anche questo!

Ora Vincenzo, divenuto custode di questo prezioso segreto, ha deciso di farlo diventare uno strumento di recupero sociale: ha avviato quindi, con l’associazione Cibo Agricolo Libero Onlus, la produzione del Conciato di San Vittore (secondo l’antica ricetta) nel caseificio della casa circondariale di Rebibbia. 

Per far conoscere questa eccellenza laziale e il progetto sociale cui ha dato luogo Cibo Agricolo Libero Onlus parteciperà, anche grazie alla vittoria di un bando dell’Arsial, alla manifestazione Taste of Roma con il Conciato di San Vittore e gli altri formaggi a latte crudo da ricette antiche del Lazio prodotti dal Caseificio Sociale di Rebibbia.

Taste of Roma inizia questa sera: è un palcoscenico molto importante per far conoscere ricette e prodotti “salvati” dall’oblio (e dallo schiacciasassi della produzione industriale) grazie a piccoli produttori territoriali, consumatori critici e buongustai. Per questo anche DOL parteciperà alla manifestazione, con la sua selezione che da oltre dieci anni allieta la nostra tavola. Insomma non ci resta che invitarvi a Taste of Roma un grande evento in cui ritrovarci!