Proloco DOL: “one of the best places in Rome to buy rigorously sourced regional products”

Rome - food - best place - proloco dol

Proloco Dol – Rome

Ringraziamo il sito Elizabeth Minchilli in Rome per l’articolo/recensione (in inglese), nonché per le suggestioni e i suggerimenti che riguardano Proloco Dol, per quanto riguarda il cibo di qualità e il gusto di origine laziale: “one of the best places in Rome”!

Riprendiamo dal post (il grassetto è stato aggiunto alla citazione in inglese):

I’ve written about Vincenzo Mancino before. His store, D.O.L. is one of the best places in Rome to buy rigorously sourced regional products. He’s now expanded and has moved across the street and opened Proloco, a restaurant featuring the cooking of Rome and Lazio.

Using the same carefully sourced organic and local ingredients, he’s developed a menu that changes daily, but always speaks Roman. Hearty dishes like sausages and potatoes, veal stew and roast chicken pair well with seasonal sides like escarole with pine nuts and raisins or baked radicchio.

When my friend Beatrice was in town a few months ago we made the trek out to Centocelle to check it out. The space is large and airy, and half of the place is taken up by the shop, with its case full of cured meats and cheeses, shelves of beans, jams and pastas, as well as the large open kitchen. The dining room is warm and cozy, with a mish mash of wooden tables and chairs, and antique shelving.

We dived deep into the menu, starting out with the mixed cheese and meat platter. Capocollo, salami and prosciutto was served on a wooden board along with four kinds of pecorino and two small crostini topped with ricotta and honey.

The pasta was a toothsome tangle of  home made tonnarelli tossed with broccoli romano and guanciale. We couldn’t resist the house specialty of D.O.L.pette, tender meatballs cooked in a tangy tomato sauce.

Unfortunately the pizza is served only at night, but toppings like Amatriciana and Gricia, both of which make ample use of home cured guanciale, sounded like a good reason to come back soon.

Before I left I stocked up on cheeses and salamis, as well as a few slices of porchetta (because, why not?) as well as a huge loaf of rustic bread from Lariano. If Proloco was any closer I wouldn’t be shopping anywhere else. But at least with the restaurant, I now have another reason to end up here.

Proloco Dol: dove il gusto e la qualità del nostro territorio sono un linguaggio universale.

Dal mondo… alla ricerca di Proloco Dol:

Thx: www.elizabethminchilliinrome.com
Annunci

D.O.L… di Gusto… ‘rassegna gastronomica’ e ricette da provare

risotto

Navigando sulla rete tra le news DOLose…  delle ultime settimane, sono tante le notizie che fanno venire l’acquolina. Partirei dal segnalarvi delle ricette assolutamente da provare realizzate da Sciroppo di Mirtilli e Piccoli equilibri

Risotto con gamberetti, formaggio di pecora e prosciutto crudo : Un risotto che unisce un crostaceo, un formaggio e un salume. Io ho utilizzato come formaggio di pecora il Pecorino di Picinisco Scamosciato che è un prodotto proveniente dalla Ciociaria, ed è inserito nell’elenco dei prodotti tradizionali della Regione Lazio. Il Pecorino di Piscinisco ha un sapore dolce piccante molto particolare. Come prosciutto crudo ho utilizzato, sempre un prodotto del Lazio, quello di Montefiascone. La particolarità di questo prosciutto è la stuccatura; la sugna è aromatizzata con aglio e spezie. Entrambi i prodotti li ho acquistati da D.O.L.(“Di Origine Laziale”®), dove in genere mi servo per i salumi, formaggi e altri prodotti alimentari tipici della mia regione. [CONTINUA A LEGGERE LA RICETTA]

Da provare poi i Vermicelli con pesto di salvia e guanciale … di Bassiano!

Il Gambero Rosso ricorda poi la nostra partecipazione a Vinointorno ad Olevano Romano.

“Si è svolta sabato 22 giugno 2013, la prima rassegna gastronomica di Olevano Romano Vinointorno, raccogliendo un notevole successo in particolare dalla popolazione locale e dagli abitanti dei paesi vicini ad Olevano. La manifestazione nel corso del suo svolgimento si è trasformata in una vera e propria festa enogastronomica popolare, fuori dai soliti circuiti e in grado di avvicinare ai prodotti di qualità anche chi normalmente non è del settore (…). Rimanendo sul fronte gastronomico dell’evento sono da citare i prodotti selezionati del Lazio portati da Vincenzo Mancino della Gastronomia D.O.L. Di Origine Laziale, che ha sorpreso tutti con il suo nuovo salame cotto realizzato con l’Azienda Villa Caviciana, preparato partendo da un’antica ricetta di Apicio. Mancino ha proposto anche il suo famoso formaggio conciato di San Vittore a latte di pecora ricoperto da circa 18 erbe spontanee e spezie e il pungente caprino nobile dell’Azienda Agricola Monte Jugo “Ciambella”.

Buona Golosità a tutti!

E vi aspettiamo da D.O.L.

Rassegna Golosa… Di Origine Laziale

vincenzo mancinoPronti per le scampagnate dei ponti? Vi aspettiamo da DOL per prepararvi… il pranzo (o la cena) al sacco! Intanto riportiamo qui un po’ di notizie golose. Non riusciamo a riportarle tutte ma vorremmo ringraziare tutti, ma proprio tutti coloro che ci aiutano a diffondere il DOL pensiero… e soprattutto Gusto!

Il Dissapore e Vincenzo Pagano su Scatti di Gusto hanno reso l’immagine golosa della nostra partecipazione dei sapori Di Origine Laziale nei rosettoni.

Così Pagano su Scatti di Gusto:

Secondo assaggio con il formaggio erborinato e il guanciale cotto nel vino proposto da Vincenzo Mancino di Dol. La via contemporanea al classico panino romano che ha esaltato l’abbinamento proposto dall’affinatore-produttore di stanza a Centocelle con il suo shop.

Su Dissapore si racconta:

Oltre a Raffaele Barlotti, lo zampino ce lo ha messo anche Vincenzo Mancino, tenutario di Dol, luogo di assoluta perdizione per chi fa del campanilismo alimentare la sua bandiera (dol = di origine laziale). L’erborinato e soprattutto il magico guanciale che lava e cuoce nel vino erano una fucilata nel rosettone.

Risaliamo un po’ nel mese di aprile… Adriano Desideri, su Scatti di Gusto, ricorda il gusto Di Origine Laziale allo Spring Beer Festival di Roma, di qualche settimana fa:

Oltre 15 birrifici artigianali italiani e non con il Lazio a far bella presenza, circa la metà dei birrifici presenti arrivava dalla regione. Ad accompagnare la birra i prodotti del territorio: salumi, porchetta e formaggi. Molte le golosità scelte con cura da D.o.l (Di Origine Laziale).

Ove, se ve non c’eravate vi siete persi il Laboratorio”Lazio: Alle radici del gusto” Pane, salumi, formaggi e olio….basta poco quando è buono!!” con Vincenzo Mancino di DOL (Di Origine Laziale).

Sconfiniamo a marzo, con i saporiti ricordi di Culinaria 2013.

Senza Panna ci ha immortalato nello scatto che è in questo post (grazie!).

Ponciani, su Streatit:

 Il nostro ingresso nello spazio del mercato rionale coperto della Garbatella è stato subito rallegrato dall’incontro con Vincenzo Mancino di d.o.l. (di origine laziale)  che oltre a farci degustare il suo famoso e buonissimo conciato di San Vittore, che torneremo sicuramente a comprare nella sua Bottega del Gusto, non ci ha fatto mancare copiosi sorrisi e tanta simpatia.

E poi Lorenzo Sandano su Le vie del gusto:

Sicuramente uno dei banchi che ha richiamato maggiormente l’attenzione è stato quello della Gastronomia D.O.L. di Centocelle (Di Origine Laziale) dell’esperto gastronomo e selezionatore di prodotti Vincenzo Mancino.

In degustazione durante la nostra visita abbiamo trovato l’ormai famoso, unico e inimitabile Conciato di San Vittore: un formaggio a latte crudo ovino, profumatissimo e particolare vista la sua concia composta da numerose erbe (circa 18) dei monti Aurunci, raccolte ancora a mano, che vanno a comporre un bouquet di profumi avvolgenti e profondi.

Poi l’eccellente Prosciutto di Bassiano tagliato al coltello, fatto ancora con una antica ricetta e una lenta produzione; il pungente e particolarissimo “BiirCiis” realizzato con la birra del Lazio “‘Na Biretta”, il goloso e scioglievole Fiocco della Tuscia con la sua crosta muffita edibile, e per finire una dolce caciottina di Bufala di Amaseno massaggiata con olio ed erbe.

Davvero tutti prodotti di assoluta qualità che testimoniano l’attenta ricerca di Mancino sulle eccellenze del territorio laziale.

La primavera e i sapori Di Origine Laziale sbocciano nei piatti…

Continuiamo con le “ricette alla DOL” ovvero con ingredienti Di Origine Laziale. Ci abbiamo preso gusto? Eh si, anzi voi ci avete preso per la gola con le ricette che lanciate coi nostri ingredienti. E siccome la cucina è fantasia e condivisione, rilanciamo qui un paio di spunti.

Lorenzo nobilita, scusate il gioco di parole, il nostro caprino nobile in un risotto primavera con carciofi e bottarga che lancia su facebook (foto a sinistra) e descrive su Scatti di gusto. Sciroppo di Mirtilli, tra i cui tag consigliamo quello dedicato proprio ai prodotti Di Origine Laziale, valorizza il Guanciale di Bassiano con Maltagliati e Verza regalando alla rete la ricetta.

La primavera e i sapori esplodono nei piatti… Gustosa giornata a tutti

Si sa, che le ricette migliori sono quelle con gli ingredienti migliori. Quindi, per le vostre buone ricette vi aspettiamo a Roma, da DOL (via D. Panaroli 6 a Centocelle) e al Territorio (Via Felice Anerio 11 al quartiere Africano).