La bontà dell’orto a casa tua con Proloco D.O.L.

 

La bella stagione è arrivata e ha inondato di colori e gustosi frutti gli alberi, rallegrato i campi con verdura fresca e dissetante, è sicuramente la stagione dell’anno in cui la natura ci regala il massimo della varietà: Come resistere a tanta ricchezza e bontà? Semplice, non fatelo!

Il meglio della stagionalità e della varietà di frutta e verdura è disponibile per voi qui da Proloco D.O.L. ogni settimana pronta per essere gustata sulle vostre tavole. Ogni prodotto è certificato, controllato e proviene solo da contadini di fiducia del Lazio; l’acquisto tramite filiera corta è un metodo che premia l’impegno dei piccoli agricoltori a mantenere una produzione sana e che non sfrutta la terra, ma che ne sa accogliere i frutti nella giusta stagione, produzione a basso impatto ambientale perché la frutta e la verdura che vi verranno consegnate provengono da coltivazioni a poca distanza e naturalmente non sono avvolte in involucri di plastica.

Da sempre Proloco D.O.L. sostiene la rete degli agricoltori che producono secondo le regole ed in modo sostenibile, allora quale migliore occasione per provare! Per prenotare la tua cassetta di frutta e verdura, ti basterà chiamare qui da D.O.L. al numero 06.24300765 entro Lunedì alle 19.00 e potrai ritirare la tua cassetta il mercoledì successivo dalle ore 16.00 qui da noi in via Domenico Panaroli 35. 

Potrete scegliere la cassetta da 5 Kg al prezzo di 11€ e quella da 10 kg a 18€, non potremo dirvi in anticipo quale sarà la composizione poiché sarà la natura a scegliere quali saranno i migliori prodotti freschi per quella settimana, ma siamo sicuri che non resterete delusi!

Annunci

Se ami la Terra, lei ti ama!

orti dol

Ecco alcuni scatti realizzati a metà ottobre. Sono immagini del nostro orto i cui sapori ritrovate nelle tavole di ProLoco DOL. Queste immagini sono dell’ “nuovo orto”, gestito da Ecofattorie Sabine e che si aggiunge alla coltivazione del Carcere di Rebibbia e al biodinamico di Sacrofano.

Soffermarsi ad ammirarne colori e profumi… Noi amiamo i nostri orti. E voi?

PS: informazione di servizio. ProLoco DOL lunedì 8 dicembre sarà aperta solamente per cena. Vi aspettiamo! Via Domenico Panaroli 35, Centocelle, Roma.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Maltempo in arrivo anche a Roma e in tutto il Lazio. Salviamo le piante e gli orti sui nostri balconi

Maltempo. A Roma minaccia neve e in tante parti del Lazio è già arrivata. Dalla rete i consigli per salvare le nostre piante  sul balcone dall’emergenza freddo.

Decalogo di Coldiretti. Piante in terrazzo che rischiano di essere “bruciate” dal brusco abbassamento delle temperature sotto lo zero. E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento all’ondata di maltempo nel sottolineare che, se nei terrazzi in pericolo ci sono agrumi, bouganville, oleandri, olivi e fichi d’India, in campagna c’è preoccupazione per le coltivazioni invernali in campo aperto come cavoli, verze, cicorie, carciofi, radicchio e broccoli.

Se per le verdure in campo colpite dal gelo c’è davvero poco da fare, per salvare il proprio giardino il consiglio – sottolinea la Coldiretti – è quello di mettere al riparo le piante sulle scale condominiali, oppure negli androni di ingresso, previo accordo con i condomini, per evitare problemi, oppure in una cantina o in un garage, anche buio, per pochi giorni, considerando l’emergenza. Se non è possibile è meglio disporre i vasi contro il muro, poiché in questo modo hanno maggiore calore, mentre va evitata la collocazione accanto alla ringhiera. Meglio ancora metterli sul lato sud del balcone. Collocare le piante direttamente a terra piuttosto che in alto assicurerà poi maggior calore. Utile anche sollevare i vasi da terra, ponendo sotto uno strato di polistirolo.

Una protezione efficace dal gelo è rappresentata dal tessuto non tessuto, una sorta di telo traspirante che si può trovare a poca spesa nei negozi di prodotti agricoli. Deve coprire l’intera pianta e va fermato infilandone i lembi sotto al vaso. L’altra soluzione –  continua la Coldiretti – è rappresentata da un telo di plastica, il quale impone però una gestione più attenta, rendendo necessario chiuderlo e aprirlo più volte per evitare il formarsi dell’umidità, oltre a rischiare di essere portato via dal vento. Ancora, bisogna tenere il terreno il più possibile asciutto e innaffiare il minimo indispensabile. Quando lo si fa, evitare accuratamente che l’acqua possa ristagnare nel sottovaso, favorendo la gelata della pianta. Eventuali potature vanno, infine, effettuare a fine inverno, poiché la maggior presenza di rami e foglie assicura comunque una maggiore protezione dal freddo.

IL DECALOGO COLDIRETTI DIFENDERE LE PIANTE IN TERRAZZO DAL GELO

  • Portare le piante all’interno dell’abitazione.
  • Disporre le piante contro il muro, invece, che vicino alla ringhiera
  • Metterle, laddove possibile, sul lato sud
  • Collocarle a terra, dove hanno maggior calore, e non in alto
  • Mettere uno strato di polistirolo sotto i vasi.
  • Sistemare il vaso all’interno di un altro più grande utilizzando  paglia sul fondo e trucioli di legno o altri materiali per riempiere  l’intercapedine tra i due vasi
  • Coprire le piante con tessuto non tessuto o, in alternativa, con un telo di plastica che impone però una gestione più attenta
  • Tenere il terreno asciutto e innaffiare il meno possibile
  • Non far ristagnare l’acqua nel sottovaso
    Non potare le piante

Fonte: Coldiretti