“Proloco” si fa in 3… Apre “Proloco Farnesina”!

proloco farnesina

“Proloco” si fa in tre e a Roma, dopo Proloco Dol nel quartiere di Centocelle, è la volta di Proloco Pinciano con Gastone Pierini e Fiorentina Ceres, e ora la nuova apertura di Proloco Farnesina con Francesca Riganati e Andrea Confalone, a poca distanza da Ponte Milvio.

Dal sito del Gambero Rosso la dichiarazione di Vincenzo Mancino (Proloco Dol):

Replicare l’idea di Proloco DOL in una serie di locali non ha nulla a che fare con il franchising. Molte persone etichettano l’operato degli altri senza conoscere il lavoro e la filosofia che si sviluppa dietro a un progetto. Aprire nuovi locali simili al Proloco di Centocelle non significa snaturare il mio credo. Al contrario, a chi potrebbe accusarmi di dar vita a una catena, risponderei che se fosse possibile, in forma differente e rispettando la personalizzazione e la diversificazione di ogni nuova apertura, per me sarebbe un sogno. Se esistessero infatti solo a Roma almeno 20 ristoranti che lavorassero prodotti artigianali del Lazio potrei veramente portare a compimento il mio progetto di salvaguardia e tutela dei produttori di questa splendida regione.

Un estratto delle dichiarazioni di Francesca Riganati, ex direttrice e coordinatrice delle scuole del Gambero Rosso:

Lascio la cucina gourmet perché credo fermamente nel potenziale e nel valore della filosofia di DOL. Sposarla significa per me finalmente vivere un’esperienza lavorativa fatta di persone, storie di vita e passione. La libertà di interpretare il prodotto seguendo la mia sensibilità e quella dello chef, sempre nel rispetto della filosofia che ne è alla base, rende questo progetto ancora più stimolante, e” aggiunge “totalmente alieno alla standardizzazione insita nelle aperture di locali dello stesso brand.

E ancora da Vincenzo Mancino (che ci parla di “equonomia“):

La forza che ci fa credere nella replicabilità del progetto Proloco nasce dall’impegno e da un’etica profonda e non da uno sterile concetto di business.

Ringraziamo Lorenzo Sandano e il Gambero Rosso per l’articolo, completo e ben strutturato di questo progetto che coinvolge gusto, eccellenze dell’enogastronomia, salvaguardia del territorio ed etica nei rapporti.

L’articolo completo: “Proloco Farnesina apre a Roma. Vincenzo Mancino si allea con Francesca Riganati

Fonte: Il Gambero Rosso

 

Broccoli, polenta e “formaggi laziali della gastronomia D.O.L.” di Lorenzo Sandano su Scatti di Gusto

Questa terrina e la ricetta sono di Lorenzo Sandano che sulle pagine di Scatti di Gusto. Scendono le temperature esterne ed aumentano quelle in cucina per scaldare… la pancia ma anche il cuore e l’anima. I formaggi? Come scrive Lorenzo sono “laziali della Gastronomia D.O.L.

Gli ingredienti dello Sformatino di polenta con broccolo romano, primosale e stracchinato di bufala sono i seguenti

Polenta avanzata Mulino Marino
1 bel broccolo romano biologico
80 g stracchinato di bufala Roana
120 g primosale di pecora Ecofattorie Sabine
Paprika dolce
Maggiorana
Olio e.v.o. italiano
Sale e pepe

Ma per sapere come preparare lo sformatino e per leggere tutta la ricetta… cliccate qui

Onore alle Olive di Gaeta!! Eccovene un assaggio…

Oggi rendiamo onore alle Olive di Gaeta!!! Qui accanto una foto di Lorenzo Sandano che ha utilizzato queste meravigliose olive per questa gustosissima insalata di Riso. Gaeta infatti oltre alla fenomenale Tiella ci regala questo prodotto della terra davvero sublime.

Partiamo da qualche info tratta dal Catalogo “La Selezione” di DOL!

Questa cultivar di olivo, diffusa soprattutto lungo le pendici dei monti Lepini-Ausoni-Aurunci, è caratterizzata da una maturazione tardiva. La consistenza è morbida, il sapore tipico, lievemente amaro. La denominazione Oliva di Gaeta può storicamente essere ricondotta al nome del territorio di origine, per l’appartenenza all’omonimo Ducato, oltre che porto di partenza delle navi per i maggiori mercati di consumo dell’oliva nera. È inserita nell’elenco dei prodotti tradizionali della regione Lazio.

Da DOL o da Il Territorio è possibile “catturare” l’Oliva di Gaeta a seconda delle vostre esigenze in diversi formati…

-Vaso in vetro da 350 gr.
-secchiello da 500 gr.
-secchio da 5 kg