DOL – Consuma Criticamente – Filiera Corta

Il termine Kilometro Zero denota una filiera produttiva caratterizzata da un numero limitato e circoscritto di passaggi produttivi, e in particolare di intermediazioni commerciali, che possono portare anche al contatto diretto fra il produttore e il consumatore. Lo scopo principale di tale filiera è contenere e ridurre i costi al consumo dei prodotti. La filiera corta è inoltre il modello cui si ispirano i Gruppi di Acquisto Solidale per poter riconoscere un prezzo più equo ai produttori.

D.O.L. (“Di Origine Laziale”®) vuole diffondere il concetto di “filiera corta”  per “accorciare” la distanza tra una grande città, rumorosa e distratta, con la propria campagna, in modo da favorire la conoscenza e la fruizione dei prodotti del territorio, la tutela di tutte le aziende tradizionali e degli artigiani dell’enogastronomia, fino allo sviluppo di forme di agricoltura ecocompatibile.

Da D.O.L., la bottega del gusto a via D. Panaroli 6 a Roma, potrete trovare la nostra selezione di prodotti enogastronomici di qualità e le rarità “di origine laziale” ®.

consumo critico "di origine laziale"

Fonte per “filiera corta”: wikipedia

Un nuovo design per il blog Di Origine Laziale

pulsanti-DOL

Il blog D.O.L. (Di Origine Laziale) cambia aspetto, ma non i contenuti! Tra le novità scopri attraverso la colonna laterale destra i pulsanti che rimandano a tutti gli articoli (dal blog di culinaria fino al TIME!) che parlano dei nostri prodotti, dai formaggi, ai salumi, dolci, vino e tanto altro. Con la consapevolezza che la trasparenza del nostro lavoro è un valore aggiunto oltre ai principi che ispirano le nostre scelte a partire dalla filiera cortaKm zero, per favorire la conoscenza e la fruizione dei prodotti del territorio e la tutela di tutte le aziende tradizionali e degli artigiani dell’enogastronomia, fino allo sviluppo di forme di agricoltura ecocompatibile.
Selezioniamo direttamente sul territorio le aziende e i prodotti tradizionali e tipici compresi quelli che ancora oggi costituiscono una nicchia al limite della produzione familiare, poiché proprio questi ultimi portano un contributo fondamentale alla salvaguardia delle biodiversità.

In particolare se cerchi una bottega del gusto la puoi trovare da D.O.L. a via D. Panaroli 6 a Roma (zona di Centocelle).

testata-DOL

La nuova testata del blog di D.O.L.: a sottolineare il legame con il nostro territorio (http://www.dioriginelaziale.it)

San Valentino di gusto! Con i prodotti “Di Origine Laziale” (D.O.L.)

Amore per la propria terra San Valentino è la festa degli innamorati: un’occasione per organizzare un incontro, un pranzo o una cena con chi vi è caro, con gli ingredienti di qualità che potete trovare a via D. Panaroli 6 a Roma (Centocelle) da D.O.L. “La Bottega del Gusto”.

Formaggi, vini a KmZero, dolci di qualità, prodotti tipici e rarità del Lazio, che vi permetteranno di creare il menù adatto per prendere per la gola il vostro partner.

Vieni a scoprire l’amore per la tua terra e la passione per il cibo, come facciamo noi ogni giorno col nostro lavoro e i nostri prodotti che vi consentiranno di realizzare, con le vostre mani, una perfetta cena romantica.

viverebio2

D.O.L il Corriere della Sera!

Corriere della Sera

Il Corriere della Sera racconta la notizia, pubblicata anche sul “Time Magazine”, su Teodoro Vadalà e il Conciato di S.Vittore, delizia unica che si può trovare da D.O.L (a via D. Panaroli 6 a Roma – Centocelle: D.O.L. “La Bottega del Gusto”), “salvato” da Vincenzo Mancino, “ricercatore del gusto” e anzi, ispirazione iniziale alla sua attività di scelta, cura, vendita a commercializzazione dei prodotti di qualitàdi origine laziale, a Km zero, e delle rarità gastronomiche.

Riproponiamo qui un approfondimento video del Conciato di S. Vittore raccontato da Vincenzo Mancino.

Di seguito l’articolo del Corriere della Sera:

Il casaro che finì sul «Time»
grazie al formaggio dell’Agro Pontino

Salvato dai gourmet e da un ricercatore del gusto il Conciato di San Vittore: 15 spezie e una ricetta antica; il produttore Teodoro Vadalà sulle pagine del settimanale Usa

ROMA – Dalle campagne dell’Agro Romano alle pagine patinate del prestigioso Time Magazine. La parabola del casaro Teodoro Vadalà che lavora ancora il Conciato di San Vittore, raro formaggio coperto da una miscela di 15 spezie raccolte sui Monti Aurunci, rilancia sulla stampa internazionale il valore delle micro produzioni artigianali che fanno del Lazio una delle regioni più ricche in termini di tradizioni e cultura. E mette a tacere chi, negli ultimi mesi, aveva accusato il colosso dello slow food Eataly di «industrializzare» il cibo di qualità e le piccole produzioni di nicchia. Si perché la storia di Vadalà è finita sul «Time» grazie agli scaffali del nuovo Beaubourg del cibo inaugurato a Roma nell’ex Terminal Ostiense, ai suoi clienti gourmet e, in particolare, ad un consulente: quel Vincenzo Mancino che qualche anno fa – come segnalava il Corriere della Sera nel 2006 – inventò Dol, Di Origine Laziale, la linea di prodotti della bottega di Centocelle.

[…]

Leggi l’articolo completo su: http://roma.corriere.it/roma/notizie/tempo_libero/13_gennaio_22/casaro-che-fini-su-time-2113653510756.shtml

“Puntarella Rossa”: la migliore “propaganda” D.O.L.!

D.O.L. non può che essere onorato dall’attenzione che il “collettivo” Puntarella Rossa, composto da giornalisti professionisti apprezzati e riconosciuti nella città di Roma che, per il pranzo di Pasqua, ha segnalato, nel ristorante più spettacolare del centro della Capitale, il bistrot “Caffè Propaganda”, a due passi dal Colosseo, un menu d’eccezione, tra cui la selezione di salumi proposta da D.O.L. (Di Origine Laziale)!

In questo locale elegante e, al tempo stesso, informale, si sono potuti assaporare i prodotti D.O.L., scelti insieme ad altri a rappresentare la gastronomia di altissima qualità!

Dopotutto il “Caffè Propaganda” nasce da idealisti con i piedi per terra, guidati da una grande passione per i cibi e le bevande col proposito di soddisfare quella clientela che sceglie di mangiare e bere con consapevolezza e alla ricerca di un piacere alimentare responsabile. E la Bottega del Gusto D.O.L. non può non condividere l’esigenza di legare a freschezza la qualità delle materie prime (…e le migliori le potete scoprire nel nostro negozio a via Panaroli 6, o al Territorio  in via Felice Anerio 11).

Fonte foto: Puntarella Rossa 

Natale? Gli italiani puntano sul made in Italy… culinario in omaggio al Territorio!

Natale 2011? La crisi spinge verso i regali utili e premia l’enogastronomia!E anche da DOL e il TERRITORIO si parte (anzi si è in corsa) con i cesti nagalizi e i doni Di Origine Laziale!

Ed eccovi la notizia recentemente diffusa da Coldiretti sul Natale 2011:

“La spinta verso regali utili peraltro – sottolinea la Coldiretti – premia l’enogastronomia anche per l’affermarsi di uno stile di vita attento a ridurre gli sprechi che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione del territorio“.

E poi il comunicato prosegue…

“Gli italiani – stima la Coldiretti – acquisteranno per Natale prodotti alimentari tipici per un valore di piu’ di 2 miliardi di euro per effetto della tendenza verso i prodotti alimentari di qualità da regalare a se stessi o agli altri è favorito dalla grande varietà dell’offerta, con occasioni per tutte le tasche. (…) In molti casi è possibile prepararsi o farsi preparare i tipici cesti natalizi con prodotti inimitabili caratteristici del territorio.

Nel nostro Paese si trova un terzo delle imprese biologiche europee e un quarto della superficie bio dell’Unione superando il milione di ettari. L’agroalimentare Made in Italy – conclude la Coldiretti – puo’ contare su 230 prodotti a denominazione o indicazione di origine protetta riconosciuti dall’Unione Europea senza contare le 4606 specialità tradizionali censite dalle regioni, mentre sono 517 i vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica”

Fonte: Elaborazioni Coldiretti su dati “Xmas Survey 2011” di Deloitte

Kitty’s kitchen: Zucchine ripiene su crema di patate e menta. Un capolavoro!!!

Sei una zucchinaTramite Twitter scopriamo questa delizia (con un pizzico di merito “DOL”)… Che ve ne pare? Gustosissima e raffinata, secondo noi! Un Grazie  ad Elisa e alla sua Kitty’s Kitchen per la scelta di prodotti DOL nella cena e un saporito Complimenti!!!!

Entrare un qualsiasi sabato mattina verso le 11 da Liberati comporta una lunga attesa al bancone della carne e tuttavia quello dei formaggi non è da meno. Mi verrebbe da dire alla faccia della crisi!
Non troppo lontano, tappa fissa ormai, c’è D.O.L. per chi ancora non lo conoscesse è una bottega specializzata nella vednita di salumi, formaggi&more a filiera corta cioè tutti prodotti del Lazio. A chiudere il triangolo nelle bermude c’è il ristorante giuda ballerino se volete concludere il sabato di shopping gastronomico in uno dei migliori ristoranti della zona Cinecittà e di Roma in generale.

In questi weekend di assalto al mare per i romani io fuggo in direzione opposta e così mi ritrovo a casa la meravigliosa pancetta e il guanciale di Liberati (Che gricia! Chevvelodicoaffa!), il Conciato di San Vittore il pane di Lariano e le uova bio di Vincenzo di DOL. Prima che decida di farmi tutto fuori da sola sarà meglio invitare qualcuno a cena no? Questa in effetti è stata lo storia di queste zucchine, presentate come piccolo antipasto.
La cena si è conclusa con un tagliere di formaggi, of couse e… Quando la mia amica mi dice che lo stracchino di capra di DOL sembrava certosino, un pò mi cadono le braccia, ma sorrido perchè so che li sto educando, lentamente, ma li sto educando!

Per continuare a leggere e vedere la ricetta… fate un salto (e anche un bel giro) nella Kitty’s Kitchen!

 

Vi ricordiamo poi che i prodotti gustosissimi a KM Zero li trovate da noi a Centocelle e al Quartiere Africano a il Territorio!