Proloco Dol, non solo a Centocelle

Le festività natalizie e di fine anno, forse più di altre occasioni, ravvivano l’interesse per la gastronomia delle tradizioni locali e per il cibo artigianale di qualità. Ed è proprio su questi tesori che Proloco Dol ha costruito la propria mission.

L’offerta di Dol, in particolare la selezione di formaggi realizzata dal progetto Cibo Agricolo Libero, nel caseificio all’interno del carcere femminile di Rebibbia, a pochi giorni dal Natale è stata citata su due testate online, Leggo.it e CorrieredelloSport.it. Su Leggo.it abbiamo letto che, all’interno dell’offerta del locale Assaggia di Via Margutta,

le selezioni di formaggio e le ricottine sono sapientemente lavorate da Dol – Di origine laziale.

Su CorrieredelloSport.it la rubrica Gusto ha raccontato la ristorazione “sociale” di Altrove, la cui cucina rispecchia una fusione tra le tradizioni di paesi lontani e quelle Made in Italy e dove

i fornitori vengono selezionati per il loro impegno sociale e la qualità dei prodotti. Tra questi troviamo (…) i formaggi provenienti da Proloco Dol, in particolare dal Caseificio “Cibo agricolo libero” dove lavorano le detenute del carcere di Rebibbia

Le proposte di Dol naturalmente sono sempre disponibili presso il punto vendita di Via Domenico Panaroli, 35: qui è possibile degustare ed acquistare i formaggi di Cibo Agricolo Libero e tanti altri ottimi prodotti. Ricordiamo che dal 31 pomeriggio fino al 7 gennaio la bottega del gusto resterà chiusa per un po’ di riposo. Da lunedì 8 gennaio riprenderanno i consueti orari.

Non resta che un augurio di… gustosa fine e delizioso inizio da parte di PROLOCO DOL 🙂 Vincenzo Mancino e tutto lo staff si augurano di trascorrere insieme a voi un altro anno all’insegna del cibo sano, sostenibile e buono!

Annunci