Voglia di orto in città? Zappate romane!!

L’estate oramai è alle spalle. Ditelo che molti di voi tra campagne, montagne e vacanze nella natura, avrete detto: ah… se potessi tornare alla terra… ma in città?!! Beh in città ci si organizza. Una idea? Le zappate romane! E ovviamente Centocelle e dintorni non poteva proprio mancare…!

Eccovi dal sito qualche info per chi ha voglia di riassaporare la terra tra le mani, le erbacce da strappare e il vedersi crescere i prodotti frutto della propria passione e… vedere crescere il verde in questa città troppo spesso grigia!

Un giardino/orto condiviso (GOC) è anzitutto uno spazio pubblico con finalità socioculturali e ambientali. A differenza dei giardini pubblici tradizionali, i giardini e gli orti condivisi vedono protagonisti tutti i cittadini perché sono realizzati e/o gestiti dai cittadini stessi riuniti intorno ad un progetto comune per rendere migliore il loro quartiere.

Molto spesso un giardino condiviso è lo spunto per fare altro: un luogo di incontro, far giocare i bimbi, avere un po’ di relax, praticare uno sport all’aperto, fare attività culturali, imparare una lingua, fare giardinaggio, coltivare un orto per l’autoconsumo, fare volontariato sociale o educazione ambientale. Il giardino condiviso può essere il fulcro di una comunità delineando nuovi modi di vivere la città.

Annunci

4 thoughts on “Voglia di orto in città? Zappate romane!!

  1. complimenti davvero!
    non credevo che a Roma vi fossero così tanti luoghi adibiti al verde e la cosa migliore è che stanno aumentando! anche Milano, io sono vicino a questa città non scherza e sempre nuovi orti e giardini si aggiungono per creare una città meno grigia e più verde.
    In quanto a me l’amore per la terra ha prevalso e coltivo un grande orto con annesso frutteto in campagna.
    Ho creato un blog per far conoscere a tutti la bellezza delle coltivazioni ortive più siamo e più l’amore per le piante ortive e non si diffonde e meglio sarà per tutti sia come risparmio che come salute.
    Inoltre occuparsi di esseri viventi che crescono e si sviluppano riduce di molto lo stress e questo non è cosa da poco
    W la verdura
    Riccarda

  2. Pingback: Pigliate a zappate la città! Ad es. Roma! « Minimoimpatto.com: le pratiche ecosostenibili

  3. Pur guardando l’orto su un particolare aspetto, come diversificazione aziendale e come terapia verde, credo sia importante questa voglia di…fare, di riaccorgersi della natura che si trasforma, del valore reale del nostro lavoro. Però, io ho la sciatica e la terra è bassa!!! Ma divulgo tranquilli…saluti.

I commenti sono chiusi.