Il CacioMagno… gusto storia e tradizione della Sabina del formaggio dell’Imperatore

Vi va un ottimo Pecorino? Pare che a Carlo Magno sicuramente si!

Eccovi il Caciomagno… Bio e proveniente dalla Sabina (Rieti).
Formaggio caratterizzato dalla sua morbidezza, si presenta nella sua tipica forma a parallelepipedo, e dal sapore dolce e aromatico.
Il latte, che proviene esclusivamente dai pascoli della bassa Sabina, viene lavorato crudo e coagulato con caglio in pasta di agnello o polvere di vitello. La salatura in salamoia e la stufatura sono i due passaggi che precedono la stagionatura su tavoli di legno per un massimo di trenta
giorni, ultimo passaggio è la copertura esterna con fecola di patate. La sua dolcezza ricorda un
taleggio ma è di pura pecora. Questo prodotto è inserito nell’elenco ufficiale dei prodotti tradizionali della regione Lazio.

Curiosità e Caratteristiche:

Bio

Rarità, Unico Produttore
stagionatura: 30 gg.
consistenza: pasta molle
pezzatura: 1,5 kg

Ma sapete il nome da cosa deriva?

Il nome del Cacio Magno si deve a una leggenda, secondo la quale Carlo Magno scendendo verso Roma per essere incoronato imperatore del Sacro Romano Impero, si fermò all’Abbazia di Farfa dove gustò questo particolare formaggio, inusuale per il tempo. La sua bontà rimase così impressa nel sovrano, che volle portarne alcune tome con sé per il resto del viaggio.

Per info sul CacioMagno e su DOL… la bottega del gusto dei prodotti tipici del Lazio clicca qui o scrivi a dol@dioriginelaziale.it !

Annunci

One thought on “Il CacioMagno… gusto storia e tradizione della Sabina del formaggio dell’Imperatore

  1. Pingback: Tweets that mention Il CacioMagno… gusto storia e tradizione della Sabina del formaggio dell’Imperatore « DOL's blog -- Topsy.com

I commenti sono chiusi.