Dicono di DOL: Le attività della Laurenzi Consultig D.O.L Degustazione del 03.03.07

Le attività della Laurenzi Consultig D.O.L Degustazione del 03.03.07

Nuovamente intorno ad un tavolo a parlare di vino di cibo e di territorio.E’ il 3 marzo questa volta siamo dagli amici di Vinogarage a Roma ed il territorio da scoprire è quello che più abbiamo sotto il naso e che spesso più facilmente ci sfugge: il Lazio. Sempre pronti a tessere lodi di Culatelli perfetti di morbide Brescianelle di sofisticati Comptè, ma gli assaggi di oggi non sono stati da meno.DOL- Di Origine Laziale è un’idea che nasce dall’unione di quattro persone molto competenti che con passione, professionalità e pure un po’ di follia hanno creato questo negozio che seleziona e vende prodotti tipici del Lazio.Ricercati tra quelli meno commerciali e quasi invisibili, fatti in piccole realtà agricole ,che spesso con difficoltà riescono ad affacciarsi sul mercato senza essere travolte e spesso stravolte dal vorticoso sistema che non ha tempo di aspettare stagionature e fioriture di pascolo.Per questo abbiamo apprezzato il lavoro di DOL specie per la ricerca e valorizzazione delle DOP e delle IGP importantissime  in un momento come questo in cui il consumatore è sempre più distratto e globalizzato e che nelle Denominazioni di Origine, trova una grande bussola che lo aiuta a muoversi nei suoi acquisti, che si tratti di Chianti Classico o di Parmigiano Reggiano.Tornando agli assaggi,  un intrigante Pecorino di Picinisco ,splendida località tra l’altro e culla della biodiversità, il Prosciutto di Guarcino con un piacevolissimo punto di fumo profumato di bacche di ginepro, la Marzolina, formaggio 100% capra un prodotto unico nel bacino Mediterraneo, pare che solo a Pantelleria facciano un prodotto simile, la salsiccia di Monte San Biagio  fatta da maiali neri e profumata al coriandolo.L’incontro con il vino è stato un matrimonio d’amore,  perfetto con il Cirsium 2003 stupefacente Cesanese di Olevano prodotto di punta dell’azienda Ciolli condotta con straordinaria passione e tenacia dal giovanissimo Damiano Ciolli. Anche il suo Silene 2004 vino un po’ più piccolo si è dimostrato perfetto sui formaggi più freschi e sui salumi più delicati.Quindi , grandioso questo territorio laziale, un po’ una conferma per noi, ma anche un po’ una sorpresa. Una piacevole sorpresa.  Martina CamporealeLaurenziConsultingMarketing Food &Wine

Annunci